Sanremo, il televoto batte la giuria di qualità

La giuria di qualità lo ha relegato al sesto posto, ma lui, forte del voto "popolare", ha battuto tutti. Mengoni: "Anche gli ex talent hanno ideali". Buoni gli ascolti dell'ultima serata

Senza il voto del pubblico Marco Mengoni non avrebbe vinto a Sanremo. La giuria di qualità lo ha relegato al sesto posto, ma lui, forte del voto "popolare", ha battuto tutti conquistando il Festival della canzone italiana, con il 36% delle preferenze. Gli Elio e le storie tese, al secondo posto, hanno ottenuto il 33%, seguiti dai Modà con il 31%. Questi numeri nascono dalla formula, prevista quest'anno dal regolamento: il 50% del giudizio era formato dai voti della giuria, il 25% dal televoto espresso giovedì sera, il restante 25% dal televoto dell'ultima serata.

La giuria di qualità, presieduta da Nicola Piovani, ha espresso questo giudizio: 1) Elio e le storie tese; 2) Malika; 3) Gualazzi; 4) Daniele Silvestri; 5) Gazzè; 6) Mengoni; 7) Modà; 8) Chiara -Marta sui Tubi (pari merito); 10) Maria Nazionale; 11) Simone Cristicchi 12) Annalisa; 13) Molinari – Cincotti e Almamegretta (pari merito).

Questa, invece, è la classifica totale frutto del televoto (giovedì + sabato): 1) Marco Mengoni; 2) Modà; 3) Annalisa Scarrone; 4) Chiara Galiazzo; 5) Raphael Gualazzi; 6) Elio e le storie tese; 7) Maria Nazionale; 8) Daniele Silvestri; 9) Simone Cristicchi; 10) Simona Molinari e Peter Cincotti; 11) Malika Ayane; 12) Max Gazzè; 13) Marta sui Tubi; 14) Almamegretta.

Bene gli ascolti per il Festival

Ottimi ascolti anche per l’ultima serata del festival di Sanremo. Sono stati 13 milioni e 635 mila con uno share del 51,97% i telespettatori che hanno seguito la prima parte della serata. La seconda parte è stata invece vista da 10 milioni e 349 mila spettatori con uno share del 66,6%. Il picco di ascolto durante la serata finale del festival di Sanremo, pari a 15 milioni 542 mila telespettatori, è stato raggiunto alle 21.48, con il siparietto tra Fazio, Littizzetto e Balti tra le esibizioni di Modà e Cristicchi. Il picco di share alle 24.56, con il 73.48% alla proclamazione di Marco Mengoni vincitore dell’edizione 2013.

Mengoni: anche gli ex talent hanno ideali

"C’è ancora il pregiudizio che chi viene da un talent non abbia ideali, né un passato. Poi chi vuol capire capisca: siamo nel 2013, andiamo avanti. Poi ovviamente chi pensa male continui a farlo, o si ricreda. Faccia come vuole": è stanco e frastornato, ma felice, Marco Mengoni, vincitore dell’edizione 2013 del festival di Sanremo, lanciato dal successo nella terza edizione di X Factor.

Commenti

mar75

Dom, 17/02/2013 - 19:19

Siete contenti? Grazie agli alti ascolti hanno recuperato i costi di produzione senza usare i soldi della tassa di possesso del televisore.

Giunone

Dom, 17/02/2013 - 19:35

Stessa cosa farà il popolo Sovrano alle prossime elezioni: dire la sua.

vince50

Dom, 17/02/2013 - 19:42

A prescindere che non avrei guardato Sanremo neppure sotto tortura,per quanto riguarda il televoto ha già dei precedenti,NO COMMENT.

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Dom, 17/02/2013 - 20:03

Una perfetta gara canora è come una perfetta democrazia: tutti i voti popolari sono perfettamente sotto controllo!

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Dom, 17/02/2013 - 20:08

Max Gazzè: secondo me la sua canzone fa parte di quelle che, poco considerate all'atto del voto, sono poi diventate successi immensi. Glielo auguro!

eureka

Dom, 17/02/2013 - 22:58

La Balti potevano risparmiarsela sarà anche una modella ma ha una bocca con una dentatura on certo invidiabile, l'Italia offre di meglio!

papik40

Lun, 18/02/2013 - 01:56

Una volta di più il voto popolare stravolge quello della "giuria di qualità" Non sono un musicofilo e non pretendo di dare alcun giudizio tecnico sui brani ma faccio parte di quelli che apprezzano l'una o l'altra canzone per le emozioni totali (testo e musica) che è in grado di darmi. Posso comunque constatare che i "tecnici" sono sempre o quasi smentiti da gente come me e non solo: basta ricordare l'orchestra che gettò per aria gli spartiti per l'eliminazione di una canzone qualche festival fà proprio dalla giuria di qualità! Constato anche che i brani più ascoltati e che durano nel tempo non sono mai, eccetto rare occasioni, quelli messi ai primi posti di dette giurie. Ergo, in tempi di austerità, non è arrivata l'ora di eliminarla del tutto considerando la loro inutilità?