La storia di Ezio Bosso, il pianista che ha commosso Sanremo

Classe 1971, nel corso della sua carriera Ezio Bosso ha raggiunto il successo internazionale. Colpito da SLA nel 2011, il compositore e pianista italiano ha continuato a dedicare la propria vita alla musica

La musica è come la vita, si può fare in un solo modo. Insieme”. Con la sua disarmante semplicità Ezio Bosso è riuscito a stregare ieri sera il pubblico di Sanremo 2016, dalla platea dell'Ariston agli spettatori a casa. Dopo un breve scambio di battute con il conduttore del festival, Carlo Conti, Bosso si è congedato dal palco con un'esibizione toccante di un estratto da “Following a bird”, brano che compone, tra gli altri, “The 12th room”, progetto solista del pianista e compositore italiano.

Nato il 13 settembre del 1971 a Torino, Ezio Bosso decide di dedicarsi totalmente alla musica classica sul finire degli anni '80, in seguito a una breve esperienza come bassista degli Statuto, formazione del capoluogo piemontese. Nel corso degli anni '90 Bosso si afferma quindi a livello internazionale, calcando alcune delle scene più importanti al mondo come compositore e solista, tra cui l'Opera di Sydney, il Palais des Beaux Arts di Bruxelles e la Carnegie Hall di New York. Tuttavia, la vera e propria consacrazione arriva con l'uscita del film di Gabriele Salvadores “Io non ho paura” (2003), pellicola per il quale Bosso collabora alla colonna sonora. Un sodalizio, quello con il regista partenopeo, che trova conferma anche in “Quo vadis, baby?” (2005) e nel più recente “Il ragazzo invisibile” (2014).

All'apice del successo internazionale, consolidato anche dal riconoscimento di alcuni prestigiosi premi, nel 2011 Ezio Bosso viene colpito da una grave patologia autodegenerativa. Tuttavia, benché la SLA (Sclerosi Laterale Amiotrofica) abbia lasciato segni indelebili sul suo corpo, la stessa sembra aver lasciato intatto lo spirito del pianista e compositore. Ed è proprio con la sua disarmante forza d'animo che Bosso è arrivato dritto al cuore nel corso della seconda puntata del festival di Sanremo.