Superbelli, nip e mezzi vip: ecco il gieffe firmato d'Urso

La conduttrice scherza: "Non vi preoccupate, faccio tre programmi tutti insieme, ma non mi drogo..."

Sono passati quasi vent'anni dall'avvento del primo Grande Fratello - in Italia correva l'anno 2000 - ma il format Endemol «che ha cambiato la tv generalista nel mondo», secondo le parole di Giancarlo Scheri, direttore di Canale 5 che ha appena rinnovato la grafica del logo e la sigla del Tg5, resiste. Questa sera, dalle 21,35 circa sulla rete ammiraglia Mediaset (ma anche live tutti i giorni dalle 10 alle 2 su Mediaset Extra, più varie strisce alle 16,10 su Canale 5 e alle 19,15 su Italia 1 e poi sui social e sulla App Mediaset Fan), parte l'edizione numero 15 del Grande Fratello, «nella versione pura e originale» come la definisce Barbara d'Urso, per differenziarla da quella «vip», al timone ancora una volta del programma dopo la terza e la quarta edizione. E in qualche modo un cerchio editoriale si chiude intorno all'inarrestabile conduttrice che porterà i contenuti della casa del Grande Fratello, ospitata come sempre a Cinecittà, anche nelle altre sue due trasmissioni di successo, Pomeriggio Cinque e Domenica Live.

Gli autori, con a capo sempre Andrea Palazzo, sfideranno la scaramanzia presentando diciassette concorrenti che, reclusi nell'ampia casa del GF (825 metri quadrati con 106 telecamere di cui 96 controllate a distanza, record mondiale), per sette settimane si contenderanno i 100mila euro finali e qualche cosa in più dei quindici minuti di notorietà. I nomi di tre di loro sono stati già svelati perché da un po' vivono nel «Grande casale», vicino Roma. Si tratta dei «superbelli» Filippo Contri (25 anni, di Roma, laurea in economia e lavoro come consulente finanziario), Simone Poccia (23 anni, di Gaeta, atleta e studente di scienze motorie) e Valerio Lo Grieco (29 anni, barese residente a Milano, laurea in scienze politiche e modello già visto in alcune trasmissioni). E su questa falsariga, con alcuni concorrenti completamente sconosciuti e alcuni in qualche modo già visti, si muoverà tutto l'edizione numero 15: «C'è la commessa, c'è il superbono, c'è quella della porta accanto, c'è chi è stato nei telegiornali e chi nei miei programmi», dice Barbara D'Urso che, aggiunge, «non mi drogo» scherzando sulla sua attività frenetica che la porta a dividersi tra gli studi di Canale 5 di Milano e di Roma.

Ecco dunque in anteprima i primi nuovi concorrenti che vedremo stasera. C'è Lucia Orlando, 28 anni di Roma, che fin da piccola vedeva dal balcone la casa del GF e che di mestiere fa la «visual merchandiser», ossia, più prosaicamente, «la commessa» e che da single cerca un uomo «normale», lei che, avverte, sa essere «o simpatica o una vera e propria stronza». C'è Lucia Bramieri, 57 anni (la narrazione di quest'anno prevede che si giochi molto sui contrasti anagrafici) che è stata una delle prime vigilesse di Milano e ha sposato l'unico figlio «del grandissimo Gino». E' già passata per i programmi di Barbara D'Urso perché protagonista di una querelle sull'eredità di Bramieri.

Tocca poi agli uomini, ecco Alberto Mezzetti, trentaquattrenne laziale dalla folta chioma bionda, «mi chiamano il Tarzan di Viterbo», difficile dire cosa faccia perché, rivela, «non posso nascondere di venire da una famiglia agiata, per capirci mio padre faceva colazione con lo champagne e i miei compagni mi chiamavano il Piccolo Lord». Infine è la volta di Simone Coccia Colaiuta, noto alle cronache non tanto per il suo passato da spogliarellista, quanto per essere il compagno della senatrice del Pd e già presidente della Provincia dell'Aquila durante il terremoto, Stefania Pezzopane: «Per lei - si presenta - ho appeso i perizomi alla stampella ma le donne mi fanno perdere la testa e ne ho avuto circa 1500/2000». Con questa approssimazione di 500 unità è già chiaro il clima che regnerà all'interno della casa.

Compito degli opinionisti Simona Izzo e Cristiano Malgioglio puntellare lo spettacolo della casa con gli interventi dallo studio. Barbara D'Urso a precisa domanda del sito gay.it sul fatto se ci sarà o no una componente omosessuale tra i concorrenti risponde, da icona gay qual è, con un'altra domanda, retorica: «Secondo te, chiamando la D'Urso a condurre il Grande Fratello, ci sarà o no un gay?

Commenti
Ritratto di gzorzi

gzorzi

Mar, 17/04/2018 - 08:52

Che insulsa presentatrice.

lento

Mar, 17/04/2018 - 10:36

--Hai voglia fare vedere le cosce molle e la fxxa spelacchiata ? La casa chiusa e' il posto adatto a questa dei vasci Napoletani.

Italiano_medio

Mar, 17/04/2018 - 17:11

Ma che aspetta ad andare in pensione e quindi fora dai bal ? Ha stancato anche i diodi delle TV casalinghe.

PaolodC

Mer, 18/04/2018 - 01:05

Ma che articoli del cavolo sono questi? Dr. Sallusti, il giornale ha bisogno di tutte queste donzelle nude e seminude? Non può proprio farne a meno? Così, tanto per dare un segnale di serietà.