Taylor Swift contro Katy Perry e Kim Kardashian nel nuovo singolo

Nel suo ultimo singolo, “Look What You Made Me Do", la cantante Taylor Swift attacca indirettamente Katy Perry e Kim Kardashian: ecco perché

Nel nuovo singolo “Look What You Made Me Do”, anticipatore dell’album “Reputation” in uscita il prossimo 10 di novembre, Taylor Swift non le manda di certo a dire: togliendosi qualche sassolino dalla scarpa, la popstar attacca indirettamente Katy Perry e Kim Kardashian.

L’immagine acqua e sapone da brava ragazza sembra essere un ricordo del passato: il ritorno di Taylor Swift è al vetriolo. In una delle strofe del brano, infatti, la cantante specifica la sua evoluzione: “Mi dispiace, la vecchia Taylor non può rispondere al telefono. Perché? Perché è morta”.

Molti fan hanno letto in queste parole un chiaro riferimento a Kanye West e una telefonata intercorsa tra i due artisti. Nell’audio, diffuso da Kim Kardashian sui social network, viene svelato come la popstar fosse apparentemente d'accordo nell'inserire un epiteto non troppo edificante sul suo conto, nel brano “Famous”. Nella strofa oggetto della disputa, Kanye West afferma di essere il fautore della fama di Swift, sperando di poter “fare ancora sesso con lei”. Dal canto suo, la popstar ha sempre sostenuto di non aver mai autorizzato quei versi e di esserci rimasta male per essere stata diffamata pubblicamente.

La querelle tra i due sarebbe nota nell’ambiente e risalirebbe al 2009, quando, in occasione degli MTV Music Awards, West ha interrotto il discorso di ringraziamento della giovane per protestare contro la decisione di non premiare Beyoncé.

Swift ne ha anche per Katy Perry. Il riferimento indiretto sembrerebbe essere contenuto nelle parole “Mi hai fatto recitare la parte della stupida, non mi piaci più”. Già in un altro singolo del 2004, "Bad Blood", la Swift cantava di aver subito un tradimento da quella che lei riteneva un’amica. Secondo l'accusa, Perry avrebbe "sottratto" tre ballerini alla collega, assumendoli per il proprio tour.