Tutta la famiglia Obama in Italia ospite di George Clooney a Laglio

Barack Obama, moglie e figlie saranno accolti sul Lago di Como dall’attore e dalla moglie Amal. E la località si blinda

La Casa Bianca si trasferisce a Laglio. No, non si tratta di Donald Trump, presidente Usa in carica, ma dell'ex numero uno americano, Barack Obama. Spieghiamo. Da venerdì Barack, Michelle, Malia e Natascha saranno ospiti di George Clooney e di sua moglie Amal Alamuddin, prontissimi a ospitare la combriccola a Villa Oleandra.

L'attore americano, che è cittadino onorario della località del Lago di Como, ha già pensato a ogni evenienza, così come il comune stesso, ormai abituato – alla pari dei propri abitanti – alla presenza di star e (super) vip. Il sindaco di Laglio Roberto Pozzi ha così rilanciato l'ordinanza (già in vigore da tempo) studiata ad hoc per tutelare la riservatezza dell'attore, specialmente in vista dell'imminente visita dell’ex presidente degli States, in arrivo venerdì con moglie e prole. Da anni, infatti, è legge un'ordinanza anti curiosi e anti paparazzi, che prevede il divieto di avvicinarsi a Villa Oleandra, statuendo multe per i trasgressori e limitazioni molto stringenti per l'utilizzo dei droni.

Al lavoro anche il ministero dell'Interno, come conferma proprio il primo cittadino: "Il Viminale interviene in questi casi per garantire la tutela delle persone e l'ordine pubblico. Su questo punto c’è anche la massima riservatezza, le informazioni naturalmente non vengono divulgate". Il paesino si blinda e, oltre all'implementazione degli uomini e dei mezzi delle forze dell'ordine, per due giorni (sabato e domenica) sarà chiuso il parcheggio situato proprio sul retro di Villa Oleandra, che sarà messo a disposizione delle auto del servizio di sicurezza.

Gli Obama, come scrive il Corriere della Sera, dopo un soggiorno in Francia, in Provenza, ma arriveranno a Milano con un volo privato, per poi mettersi in viaggio verso la dimora di Clooney. In programma, sabato, una cena di beneficienza (sempre blindatissima).

Commenti

cgf

Mar, 18/06/2019 - 12:41

Spero non debba costare nulla alla comunità, mi riferisco non solo alla sorveglianza, anche il divieto di vietare il transito e via discorrendo

Raffaello13

Mar, 18/06/2019 - 14:07

Invece penso che, se gli operatori turistici saranno accorti ed organizzati, riceveranno masse di turisti, anche se non riusciranno a vedere gli Americani, ma la curiosità li spingerà lo stesso ache solo a vedere i luoghi non piu solo "da cartolina" ma ..."dove sono stati gli Obama", con la speranza magari anche di vederli.

Ritratto di hernando45

hernando45

Mar, 18/06/2019 - 14:07

Ma non l'aveva venduta la casa !!!!

John Black

Mar, 18/06/2019 - 14:12

Costi ve ne saranno, perlomeno quelli indiretti (disagi alla circolazione o altro). Il traino promozionale però è consistente: con le dovute eccezioni, di solito le amministrazioni fanno carte false per poter vantare queste frequentazioni, e se appunto l'amministrazione è virtuosa in genere pochi dei residenti han da lamentarsi.