Il Volo verso Eurovision Song Contest, partono da favoriti

A una settimana da Eurovision Song Contest, pronostici scatenati per il maggior evento canoro continentale. A rappresentare l'Italia c'è Il Volo: sono i favoriti

Ormai mancano pochissimi giorni all'edizione numero 60 di Eurovision Song Contest, il più grande concorso continentale della canzone che quest'anno sarà ospitato da Vienna. Un evento che in Italia è stato snobbato fino a pochissimi anni fa, ma oggi è tornato in primissimo piano, visto il rientro del nostro Paese in gara. E quest'anno a rappresentare il Tricolore ci saranno i nostri tre ragazzini d'oro, Il Volo. Reduci dalla vittoria al Festival di Sanremo e da anni di sold out e collaborazioni assai prestigiose in tutto il mondo, Ignazio Boschetto, Piero Barone e Gianluca Ginoble vanno nella capitale austriaca con la speranza di riportare nel Belpaese una vittoria che all'Italia manca dal 1990, quando a conquistare l'Europa fu Toto Cutugno con "Insieme". Le regole restano quelle tradizionali: due semifinali con in gara 16 brani ciascuna, i dieci migliori accederanno alla finale in cui si aggregheranno i Big Five, ossia i paesi qualificati di diritto - Italia, Spagna, Francia, Germania e Regno Unito - e l'Austria in qualità di paese ospitante. Lo scorso anno la brillante e acclamata vittoria di Conchita Wurst, la drag queen barbuta che abbiamo visto anche tra gli ospiti dell'ultimo Festival di Sanremo, ha dato alla manifestazione un risalto planetario.

Come detto, quest'anno l'Italia sarà rappresentata dai ragazzi de Il Volo, scelti proprio dopo la partecipazione al Festival italiano. A Vienna porteranno proprio "Grande Amore", il brano che li ha visti trionfare sul palco dell'Ariston. Negli scorsi anni, a difendere i nostri colori, ci sono stati Raphael Gualazzi, Nina Zilli, Marco Mengoni ed Emma. Il trio, che con l'Ep speciale uscito subito dopo Sanremo ha appena guadagnato il doppio disco di platino, si gode una vigilia che li vede tra i favoriti per la conquista del trofeo. Loro sono molto popolari all'estero, e in questi giorni stanno collezionando diverse ospitate "strategiche" negli altri paesi europei per far conoscere il loro brano: durante la gara, infatti, da ogni paese non si può votare per il proprio candidato nazionale, mentre è possibile solo esprimere una preferenza per i candidati degli altri Stati.

Si è appreso, poi, che i tre si esibiranno all'ambasciata italiana di Vienna il prossimo 21 maggio, proprio nei giorni dell'Eurofestival, per un "concerto" esclusivo dedicato al personale diplomatico. Giusto un paio di giorni prima della esibizione sul palco dello StadtHalle di Vienna, davanti a centinaia di migliaia di telespettatori da tutto il mondo, prevista nella serata di sabato 23. La corsa verso il trono d'Europa è appena cominciata.