Wanna Marchi e la figlia confessano: "Andiamo all'Isola perché dobbiamo lavorare"

Wanna Marchi e la figlia Stefania Nobile, in un'intervista a Chi, motivano la loro decisione di partecipare all'Isola dei Famosi: "Ora siamo pulite, dobbiamo recuperare la nostra dignità"

Wanna Marchi e Stefania Nobile confermano la loro partecipazione all'Isola dei Famosi: "Ci andiamo perchè abbiamo bisogno di lavorare".

Sul numero di Chi in edicola da mercoledì 11 gennaio, Wanna Marchi e la figlia Stefania Nobile, parlano della nuova avventura in Honduras. "Sogno di restituire una dignità a mia madre - confessa Stefania Nobile -. Non voglio che la gente la ricordi prima come la regina delle televendite, poi come la regina delle truffe. Mi fa troppo male. Per questo ci mettiamo in gioco e partecipiamo all’Isola dei Famosi".

Nella lunga intervista, la figlia di Wanna Marchi dichiara anche: "Alcuni criticheranno la nostra scelta ma noi abbiamo sbagliato e pagato tutto quello che c’era da pagare. Oggi siamo due cittadine oneste e pulite che hanno bisogno di lavorare. Cosa volete dalle Marchi? Abbiamo fatto nove anni e passa di carcere. Volete darci la pena di morte?".

Wanna Marchi e Stefania Nobile, nel 2009, sono state condanante in via definitiva per bancarotta fraudolenta, truffa aggravata e associazione per delinquere finalizzata alla truffa a seguito di trasmissioni televisive in cui raggiravano i telespettatori. Ora le due donne dicono di essere pronte a ricominciare e vogliono mettersi in gioco.

"Io non sopporto chi punta il dito senza andare oltre - prosegue la Nobile -. Siamo sinceri: noi sappiamo e conosciamo tutti i nostri errori. La giustizia ci ha fatto pagare un conto salatissimo. Io e mia madre assommiamo più di 18 anni di carcere in due. Attraverso il più duro dei reality possiamo metterci a nudo e far capire che non siamo due mostri".

Poi a parlare è anche Wanna Marchi che confessa di non provare alcun risentimento: "Nemmeno per Striscia la notizia, che ha dato il via all’operazione Tapiro di sale su cui si è poi basata l’inchiesta giudiziaria. Abbiamo bisogno di raccontare chi siamo: due persone pulite e libere con tanto di passaporto e documenti in regola. Noi abbiamo pagato. Io vivo di pensione, che non arriva a 500 euro in totale, dopo oltre 40 anni di contributi versati. Non auguro a nessuno di cadere all’inferno, chiedere una mano e non trovare nessuno che te la tenda. Non voglio la pietà di nessuno. Ho cercato lavoro, ma nessuno vuol dare un posto a Wanna Marchi. E poi io nasco e morirò in tv. Io e mia figlia cammineremo sempre a testa alta. Nel bene e... nel bene. Di male non c’è niente! Il male sta negli occhi di chi vuole vederlo a tutti i costi".

Wanna Marchi e la figlia Stefania Nobile concludono l'intervista a Chi con una battuta: "Il nostro motto non sarà più d’accordo? ma Adosss!, che vuol dire Rivincita". La battuta delle due donne ha un significato ben preciso. D'accordo, infatti, era l'urlo caratteristico che la Marchi utilizzava nelle sue trasmissioni per ottenere l'assenso dei telespettatori.

Commenti

Trinky

Mar, 10/01/2017 - 16:34

Ma quale dignità........queste 2 dovrebbero stare in galera tutta la vita ma, grazie a chissà quali protezioni, si trovano a guadagnare alla faccia dei contribuenti! Pensassero a quanta gente hanno rovinato, loro 2 più il terzo che è scappato!

AndreaT50

Mar, 10/01/2017 - 16:55

Se vogliono recuperare la loro dignità e lavorare (intento rispettabile e condivisibile), non credo che uno show televisivo sia adatto, più adatto e rieducativo sarebbe invece fare i turni di notte in fabbrica!

gneo58

Mar, 10/01/2017 - 16:57

hanno scoperchiato le tombe ? - dignità zero - se io avessi fatto quello che hanno fatto loro sarei sparito dalla circolazione per sempre - e' proprio vero che al peggio non c'e' limite.

gneo58

Mar, 10/01/2017 - 16:58

Attraverso il più duro dei reality possiamo metterci a nudo e far capire che non siamo due mostri"..... no per carita' "a nudo" noooooooo

moshe

Mar, 10/01/2017 - 18:00

propongo di boicottare la trasmissione, anche da parte dei telespettatori un minimo di dignità bisogna averla!

tzilighelta

Mar, 10/01/2017 - 18:14

sono uscite troppo presto!

ilbelga

Mar, 10/01/2017 - 18:15

da dove vengono questi zombie???

Ritratto di nando49

nando49

Mar, 10/01/2017 - 18:16

Sarà mia cura evitare di guardare il programma.

Ritratto di Caprimulgo

Caprimulgo

Mar, 10/01/2017 - 18:29

'E la notizia più schifosa che ci si poteva aspettare. D'accordo, loro hanno già pagato. Poi, occorreva striscia la notizia, perché un giudice si accorgesse di quello che stavano conbinando quelle 2 galline cattive. La figlia poi, è, se possibile, peggio della madre. Se, cercano lavoro, ci sono tanti posti da badante . . ., ma, certo, chi metterebbe l'accudimento di un familiare nelle loro mani ?! In galera adesso ci dovrebbe andare chi le ha scritturate. Che paese di mxxxa.

Ritratto di elkid

elkid

Mar, 10/01/2017 - 18:32

-------150k cadauna------questo sembra il cachet----che è praticamente un invito a delinquere---hasta

ilbelga

Mar, 10/01/2017 - 18:33

500 euro al mese dopo 40 anni di contributi versati: ma quanto hai versato mia cara??? di sicuro poco, pochissimo...

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Mar, 10/01/2017 - 18:41

Ma che schifo!!! Queste due delinquenti parlano di dignità. Ma lo sanno casa significa??? Non è una cosa che si può acquistare. Queste ricattatrici avranno pagato un debito con la giustizia ma verso il genere umano sono e restano due schifezze. E mi spiace inoltre constatare come Fininvest sia caduta così in basso da proporle al pubblico come normali persone.

laura bianchi

Mar, 10/01/2017 - 18:47

Dignità....è un parolone in bocca a simili elementi.

Ritratto di gloriabiondi

gloriabiondi

Mar, 10/01/2017 - 20:19

Se avessero un grammo di dignità non si chiamerebbero vanna marchi e stefania nobile, neanche degne delle maiuscole.

Una-mattina-mi-...

Mar, 10/01/2017 - 20:58

STRANO CHE VADANO ALL'ISOLA PER "LAVORARE", DI SOLITO PER "LAVORARE SI VA A "LAVORARE". EVIDENTEMENTE QUESTE SANNO "LAVORARE" SOLO IN VACANZA

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mar, 10/01/2017 - 22:16

BEFANE, BUTTATEVI A MARE..

ceppo

Mar, 10/01/2017 - 22:19

forse ritroverete la dignità a modo vostro hehehe ma la coscienza rimarrà per sempre sporca...capiiiitooooooo???????????

leo_polemico

Mar, 10/01/2017 - 22:27

Di nuovo un po' di pubblicità GRATUITA non guasta mai. Poverette devono lavorare. Non viene scritto nell'articolo quanto sarà pagato il "disturbo" per le vacanze in Honduras di queste due truffatrici. A proposito i danneggiati da queste due brave donne sono stati risarciti o il maltolto è rimasto nelle loro mani o a disposizione in qualche paradiso fiscale?

Ritratto di johnsmith

johnsmith

Mer, 11/01/2017 - 03:08

abbiamo sbagliato e pagato tutto quello che c’era da pagare. Non mi risulta che abbiano restituito i soldi che hanno tubato!

il sorpasso

Mer, 11/01/2017 - 07:05

Dignità? Andate a lavorare la terra o a pulire i cessi altro che ritornare il TV: in ogni caso la colpa è di chi le ha "assunte". In ogni caso non guarderò l'isola dei famosi che poi così famosi non lo sono mai. Un po' come i Vip di Sanremo ma chi sono?

Ritratto di luigin54

luigin54

Mer, 11/01/2017 - 07:53

ROBA DA MATTI paghiamo le tasse x mantenerle in galera ed ora le paghiamo x fare un pessimo programma tv. Dirigenti RAI da impiccare in pubblica piazza.

bistecca

Mer, 11/01/2017 - 08:56

Nel 2010 alla Nobile sono stati concessi i domiciliari per gravi motivi di salute (artrite reumatoide che le impediva di camminare e che non migliora certo con il passar del tempo); qualche mese fa, camminando normalmente, è andata da Costanzo a frignare di essere affetta dalla stessa malattia che ha portato alla morte la povera Marchesini. Adesso, però, vuole andare sull'Isola, dove il solo vivere dovrebbe essere molto difficoltoso. È sempre la solita truffatrice:sta malissimo per uscire dalla galera, ma sta benissimo per andare a prendere soldi. E parla di dignità!