Sport e shopping a Kitzbühel se il glamour è in alta quota

Si sceglie per lo sci: i suoi famosi 170 km di piste incantano chiunque, anche lo sciatore più esigente, poi si scopre che la mondana Kitzbühel, che attira da sempre il gotha dell'aristocrazia internazionale, è molto di più.
Certo qui la mitica Streif ha scritto la storia dello sci e da sola vanta il primato di essere la discesa libera più difficile del circo bianco: oltre 3 km, con un dislivello massimo dell'85% e salti da 80 metri. Lo sciatore medio può però godersi l'ebbrezza della Streif scegliendo la versione light che si snoda attorno al ripidissimo pendio. Assolutamente da provare poi l'avveniristica 3S, una spettacolare cabinovia che unisce l'area dell'Hahnenkamm/Pengelstein e quella di Jochberg/Resterhöhe. Qui ci sono le migliori discese per gli amanti del carving, mentre per chi cerca fuoripista e per gli snowboarder, il posto giusto è il Blackcountry: 230 kmq di puro divertimento. Si pranza in quota, come da rituale. E si sceglie il Hochkitzbühel (www.hochkitz.com/en/), proprio di fianco alla Streif, noto per i gustosissimi Gröstl und Spätzle e per il romantico Candle light dinner del venerdì sera, oppure la baita Ganslernalm (www.ganslernalm.at) per la sua terrazza affacciata sulle montagne e per corroboranti zuppe fumanti.
Tolti gli sci, al calare della sera, quando mille luci accendono il fiabesco villaggio, è tempo di una passeggiata nel cuore di Kitzbühel per ammirare la raffinatezza dell'architettura, frutto della sapiente opera di Alfons Walde. Qui l'après ski è glamour e raffinato. Si predilige il Chizzo per la musica live e per l'atmosfera interna, una classica stube tirolese oppure lo stiloso Bergsinn per un calice di champagne o per il tradizionale Glühwein.
Imprescindibile non buttare un occhio alle vetrine sfavillanti. E ce n'è davvero per tutti i gusti. Dalle griffe come Prada, Gucci, Moncler fino a Frauenschuh, Josef-Herold-Straße, la tradizione tirolese in versione fashion, oppure Daleboot, in Untere Gänsbachgasse, per scarponi da sci su misura. Per chi cerca costumi tirolesi realizzati con pregiati tessuti il posto giusto è Trachten Couture Eder in Rathausplatz.
Paradiso dei gourmet, la città vanta un primato di tutto rispetto: la maggior concentrazione di cappelli Gault Millaut del Tirolo. Uno su tutti, il Neuwirt (www.restaurant-neuwirt.at/en) dell'hotel Schwarzer Adler per una serata all'insegna del glamour e della cucina stellata. Chi cerca la tradizione sceglie Rosi's (www.sonnbergstuben.at), un'istituzione da queste parti. Cantante folk accoglie i clienti con musica country e genuini prodotti della propria fattoria.
Per dormire si opta per il Kitzhof (www.hotel-kitzhof.com), a pochi passi dal centro, un mix perfetto tra look tradizionale alpino e design contemporaneo. Tanti gli atout. Tra questi, l'accogliente lounge con camino e l'enoteca dove gustare riserve doc. Un must, la resort spa con piscina e trattamenti che si ispirano alle fasi lunari (bambini fino a 3 anni gratis, fino a 12 anni al 50%, fino a 15 al 30%, camera doppia con champagne breakfast da 253 euro al giorno).
Gennaio è il momento degli eventi clou di Kitzbühel che richiamano da ogni angolo del mondo appassionati sportivi e chi non rinuncia alla mondanità. Le danze si sono già aperte il 16 con la 12ma edizione della Snow Polo World Cup, il più rinomato torneo di polo su neve a livello internazionale. Giovedì scorso è andata in scena la parata dei giocatori nel pieno centro al «Zur Tenne». E si prosegue fino alla domenica con le emozionanti sfide sul prato Münichau a Reith, a cui si assiste gratuitamente e l'attesissimo Polo Players Night, il grande party del sabato sera per festeggiare accanto al jet set i grandi campioni di polo.
Dal 24 al 26 le attesissime gare dell'Hahnenkamm, fiore all'occhiello della Coppa del mondo, ormai giunte alla 74ma edizione mentre si annuncia un ricco menu per tutti i freerider: sotto la guida di Matthias Haunholder si parte alla scoperta dei percorsi più adrenalinici (pacchetto freeride hotel 3 notti da 245 euro, pacchetto scuola 3 giorni 225 euro). Info: Kitzbühel Tourismus: www.kitzbuehel.com/it, tel: +43 5356 66660.