Ad Abu Dhabi è pole Rosberg, mentre la Ferrari ferma Vettel

Ennesima giornata da dimenticare per la McLaren dove Fernando Alonso (solo 17/o in griglia) sembra intenzionato a prendersi un anno sabatico, il 2016, in attesa di tempi migliori

Ad Abu Dhabi è il giorno dei numeri due, tra sbagli imperdonabili e voglia di andare in vacanza. Nelle ultime qualifiche della stagione 2015 di Formula 1 sul circuito di Yas Marina, a brillare sono i gregari di Mercedes e Ferrari.

Nico Rosberg batte ancora una volta il campione del mondo e compagno-rivale Lewis Hamilton, mentre Kimi Raikkonen si prende un bel terzo posto in griglia salvando la faccia alla Ferrari che per un errore di valutazione costringe Sebastian Vettel a restar fuori dalla Q1 con un magro sedicesimo tempo.

Ennesima giornata da dimenticare per la McLaren dove Fernando Alonso (solo 17/o in griglia) sembra intenzionato a prendersi un anno sabatico, il 2016, in attesa di tempi migliori. Ad ammettere lo sbaglio commesso dai della scuderia di Maranello è senza mezzi termini lo stesso team principal del Cavallino Rampante Maurizio Arrivabene: "Un errore madornale da parte nostra è costato a Seb l'esclusione dalla qualifica già dopo il primo turno. Kimi ha fatto un ottimo lavoro conquistando il terzo tempo assoluto. Domani dobbiamo solo pensare a fare del nostro meglio per finire la stagione dignitosamente".

Errore che costringerà super-Seb ad una gara in salita dalla sedicesima posizione in griglia: "Non abbiamo avuto nessun problema sulla macchina, abbiamo solo pensato che il giro fatto con le gomme Soft, le più dure qui, fosse abbastanza veloce, ma alla fine non è stato così. Mi sono anche trovato davanti una macchina che non avrebbe dovuto essere lì. Abbiamo valutato male la situazione - ammette il pilota tedesco della Ferrari - commettendo un piccolo errore che ha avuto una grave conseguenza; ma la gara è domani e possono succedere molte cose. È un bene che Kimi parta davanti, abbiamo una macchina veloce e qui è possibile sorpassare, ma solo domani sapremo dire quanto. Potremmo parlare per ore dell'errore commesso, ma in fin dei conti sappiamo qual è stato: ora dobbiamo solo andare avanti".

A far sorridere la Rossa, questa volta, è Raikkonen che un gran bel giro strappa alla Force India di Sergio Perez la terza piazza in griglia: "Oggi è stato un buon sabato, la mia macchina è andata piuttosto bene per tutto il giorno. Le Mercedes sono state molto veloci sia oggi che ieri, sul giro singolo vanno un pò più forte di noi ma la gara è domani, vedremo. Oggi ho dato il massimo. Domani è un altro giorno - aggiunge Iceman - possiamo solo fare del nostro meglio e vedere dove finiremo. Cercheremo di fare una buona partenza e poi vedremo come andrà, cercando di prendere le decisioni giuste".

Ed una decisione a sorpresa sembra averla presa l'ex ferrarista Alonso che in caso di scarsa competitività della sua McLaren potrebbe riposarsi la prossima stagione: "Fernando chiuderà certamente la sua carriera in McLaren - ha rivelato il presidente della scuderia di Woking, Ron Dennis -bisogna essere aperti a ogni scenario, compreso un anno sabbatico. Purtroppo al momento la competitività è questa, stiamo lavorando forte per uscirne. Per la guida abbiamo tante opzioni disponibili e due dei migliori piloti al mondo. Prenderemo una decisione insieme, al momento i nostri piloti per il 2016 restano Alonso e Button".

Commenti

Seawolf1

Dom, 29/11/2015 - 12:12

e adesso la ferrari va pure in borsa