Il Cagliari retrocede in Serie B dopo 11 anni

Il Cagliari retrocede in Serie B dopo l'ennesima sconfitta casalinga, stavolta contro un Palermo che si porta a casa i tre punti con il minimo sforzo

Il Cagliari retrocede in Serie B dopo l'ennesima sconfitta casalinga, stavolta contro un Palermo che si porta a casa i tre punti con il minimo sforzo.

Prima frazione di gioco bellissima, con occasioni da gol che fioccano da una parte e dall'altra. M'Poku dopo pochi minuti calcia fuori per questione di centimetri, poi però passano i rosanero con 'El mudo' Vazquez, che controlla un pallone in area e fa secco Brkic con un tiro imparabile. Il Palermo ha subito l'occasionissima per raddoppiare ma Belotti da due passi di piatto calcia addosso al portiere. I sardi si destano dal torpore e sfiorano il pari in due circostanze, con Avelar che calcia fuori tutto solo davanti a Sorrentino e con Cop che si fa anticipare sul più bello dall'estremo difensore palermitano. A metà gara ospiti avanti di una rete.

La seconda metà di gara invece è davvero un'altra partita, con le squadre lentissime e con il Cagliari che nonostante le buone notizie che arrivano da Bergamo sembra non averne proprio e non impensierisce praticamente mai Sorrentino. Anzi, è il Palermo ad andare più vicino al gol ma in due circostanze Quaison è a dir poco impreciso e sciupone.

Finisce fra i fischi assordanti del pubblico cagliaritano.