Cairo gela il Milan per Belotti: "Non voglio cederlo"

Cairo ha praticamente tolto dal mercato italiano Belotti: "Siamo d'accordo che può partire se dall'estero pagano la clasuola di 100 milioni"

Andrea Belotti è uno degli attaccanti classe '93 più forti in circolazione. Il Gallo dopo un'annata straordinaria al Torino ha attirato le attenzioni dei più grandi club europei con il Milan che vuole regalare a Vincenzo Montella un attaccante di peso per puntare con decisione allo Scudetto. L'ex Palermo, dal canto suo, vorrebbe vestirsi di rossonero e provare l'esperienza in una grande squadra, anche se non sarà per niente facile convincere un osso duro come il numero uno del Torino Urbano Cairo.

Cairo, al termine della sfida amichevole vinta dal Torino contro l'Olginatese, si è concesso ai giornalisti: "Belotti? Non voglio venderlo: siamo d'accordo che può partire se dall'estero pagano la clasuola di 100 milioni. Prima di privarmi di Belotti ci penso 100 volte. Non c'è nemmeno bisogno che mi incontri con lui, perché ci siamo già accordati da tempo. Il Toro si è impegnato con lui, lui si è impegnato con noi fino al 2020. E secondo me lui farebbe bene a rimanere ancora un anno con noi, per andare con slancio al Mondiale: potrà fare una grande stagione con noi".

Cairo ha poi negato di avere avuto contatti diretti con il Milan: "Io non ho mai sentito il Milan. Non mi tremano i polsi, non voglio venderlo. La volontà del giocatore è importante, ma è importante anche quella della società. È vero che vogliamo gente motivata, voglio avere una squadra che punta a cose importanti. Poi certo: se qualcuno dall'estero arriva con 100 milioni, a quel punto alzo le mani e gli farò in bocca al lupo".