Caracciolo bomber a sorpresa, il derby è del Verona

Il difensore decide la sfida con il Chievo, sempre più in crisi: vittoria importante in chiave salvezza per il Verona

Sembrava una partita destinata a concludersi con un noiosissimo 0 a 0, a tal punto che a fine primo tempo Giulietta aveva deciso di prepararsi per uscire con le sue amiche invece di continuare a guardare il derby della propria città. Poi, però, un gran gol di Caracciolo ha acceso di colpo la stracittadina di Verona, che nei 50 minuti precedenti aveva viaggiato su livelli soporiferi, con zero reti, pochissime occasioni, tanta noia.

Un gol importantissimo quello del difensore dell'Hellas, che permette alla propria squadra di avvicinarsi alla salvezza, ora distante solamente un punto. Esulta, e fa bene, Pecchia, spesso criticato e più volte molto vicino all'esonero, per una vittoria fondamentale che dà fiducia e convinzione all'ambiente. Per la prima volta in stagione, infatti, il Verona ha vinto due partite consecutive in campionato, cosa che non succedeva dal maggio 2017 in serie B e dall'ottobre 2015 in A.

Questo derby per l'Hellas, comunque, deve rappresentare un punto di partenza, perché la strada verso la permanenza in A è ancora parecchio in salita: mancano solo 11 gare e ogni errore può costare carissimo. Ora, dopo l'ottima vittoria contro il Torino e quella di ieri, la prossima sfida contro l'Atalanta (sempre al Bentegodi) può dirci tanto su quello che è il sogno salvezza del Verona.

Per una parte della città scaligera che festeggia, ce n'è, però, un'altra che ormai è in depressione. Sì, perché il Chievo è incappato in una crisi apparentemente senza fine: cinque punti nelle ultime 12 partite e gialloblu sprofondati momentaneamente al 15º posto, a +3 dal terzultimo, occupato proprio dai cugini. Una situazione pericolosa, soprattutto per una squadra non più abituata negli ultimi anni a lottare per la salvezza. Invece lo spettro retrocessione ora è sempre più vicino e Maran deve assolutamente inventarsi qualcosa per riuscire a sistemare le cose. Il Chievo, però, crea poco e se non segna Inglese non segna nessun altro. E nemmeno l'uomo derby Pellissier, in gol nelle ultime tre sfide, ieri è riuscito a rendersi pericoloso. Per la gioia dell'Hellas e di Giulietta, che alla fine si è goduta una partita niente male.