Donadoni fa bene al Bologna mentre per Carpi e Verona è solo pari

Festa al debutto nella panchina del Bologna per l'ex Ct della Nazionale

Roberto Donadoni debutta sulla panchina del Bologna con una netta vittoria contro l'Atalanta. Carpi e Verona non vanno oltre un pareggio a reti inviolate e scivolano sempre più in basso. Inizia nel migliore dei modi, quindi, la nuova avventura in panchina dell'ex tecnico del Parma.

Donadoni festeggia la sua prima al Dall'Ara battendo 3-0 i bergamaschi. Il Bologna spezza l'equilibrio in avvio di ripresa approfittando di uno sciagurato retropassaggio di Toloi, appena entrato al posto di Masiello: il difensore brasiliano regala il pallone a Giaccherini, che rientra sul sinistro e infila Sportiello.

Passano altri cinque minuti e i rossoblù festeggiano anche il raddoppio e il primo gol stagionale di Destro: Masina semina il panico nella difesa atalantina e serve un assist d'oro per l'attaccante, che spezza il lungo digiuno di gol con una conclusione dal limite dell'area. Il micidiale uno-due spezza le gambe all'Atalanta, che all'85' incassa anche il terzo gol firmato da Brienza con un potente sinistro all'incrocio dei pali. Il Bologna sale così a 9 punti, a -1 dal quartultimo posto occupato dal Frosinone e a +3 su Verona e Carpi che nello scontro diretto al Braglia non sono andate oltre lo 0-0.

Dopo un primo tempo avaro di emozioni il Carpi prova a cambiare marcia in avvio di ripresa ma trova la strada sbarrata da Rafael. Il tiro a segno comincia al 53' con la conclusione di sinistro di Lasagna respinta dal portiere. Il duello si ripete al 57' dopo un rinvio sbilenco di Marquez (poi sostituito con Helander da Mandorlini) che regala palla al Carpi: tiro a botta sicura di Lasagna, risposta di Rafael. Il portiere brasiliano si esalta e dice di 'nò anche al colpo di testa di Matos al 59'. Finisce con un punto per parte e pochi sorrisi.

Emozioni col contagocce e nessun gol anche nella sfida del Friuli fra Udinese e Sassuolo. La migliore occasione del primo tempo è per gli ospiti con Floro Flores, che alle soglie del quarto d'ora colpisce il palo esterno con un diagonale di destro. L'Udinese risponde subito con un colpo di testa di Thereau a fil di palo sul cross dalla sinistra di Adnan.

La squadra di Colantuono spinge con più convinzione nella ripresa e all'81' è pericolosa sugli sviluppi di un corner: nell'area del Sassuolo si accende una mischia, Wague prova ad approfittarne ma la difesa neroverde si salva in qualche modo. I friulani vanno di nuovo dalla bandierina e Perica per poco non trova il jolly da tre punti in rovesciata. Nel recupero ci provano Wague con un colpo di testa e Lodi in acrobazia dalla distanza, ma il risultato non cambia.