F1, Gp Giappone: pole a Rosberg

Sul circuito di Suzuka il più veloce è il tedesco della Mercedes. Hamilton lo segue ad appena 13 millesimi. Ferrari, Raikkonen è terzo, Vettel quarto (ma retrocesso al settimo per l'incidente di Sepang)

Il più veloce è Nico Rosberg. Sarà lui a scattare davanti a tutti nel Gran Premio del Giappone, 17^ prova del Mondiale di Formula Uno in programma sul circuito di Suzuka. Il pilota tedesco della Mercedes, leader della classifica iridata, centra la 30^ pole position della carriera e l’ottava stagionale dopo Cina, Russia, Europa, Ungheria, Germania, Belgio e Singapore col tempo di 1'30''647. Rosberg, per il terzo anno di fila in pole a Suzuka, sarà affiancato dal compagno di squadra Lewis Hamilton, beffato per appena 13 millesimi.

Ottima prova della Ferrari, con Kimi Raikkonen e Sebastian Vettel che fanno segnare rispettivamente il terzo e quarto tempo. Il finlandese partirà così dalla seconda fila ma avrà al suo fianco la Red Bull di Max Verstappen, quinto, visto che il tedesco sarà retrocesso di tre posizioni per l’incidente di Sepang con Rosberg e partirà settimo. Davanti al ferrarista ci saranno Daniel Ricciardo con l’altra Red Bull e Sergio Perez con la Force India.

Rosberg: vittoria si costruisce in qualifica

"Non sono contentissimo del giro ma è stato sufficiente per la pole. Tutto il giro della pole è andato bene - esulta Rosberg ai microfoni di Sky Sport -. Sono un po' sorpreso degli altri tempi, pensavo che fossimo più veloci degli altri. La vittoria si costruisce in qualifica, ma domani sarà interessante, dipenderà molto anche da passo gara e strategia".

Hamilton: "Ho dato tutto"

"Dove ho perso la pole? Se penso al mio giro forse ho fatto un errore in curva 8, ma sono relativamente contento, ho dato tutto. Nico ( Rosberg, ndr) ha fatto un ottimo lavoro finora, il gap poteva essere più grande, ho lavorato sodo. Chiaramente siamo staccati di pochissimo, certamente cercherò di dargli 8 metri davanti (ride, ndr)".

Vettel sorride: "Ferrari competitiva"

"La macchina oggi era molto competitiva - dice Vettel ai microfoni di Sky - il terzo posto era alla portata ma soprattutto nelle ultime fasi del giro Kimi (Raikkonen, ndr) ha fatto meglio di me. Nel complesso è stata una giornata molto positiva su una pista dove molti dicevano che non avremmo avuto alcuna possibilità, invece abbiamo dimostrato che la nostra macchina è molto buona. E' stata una stagione molto difficile ma il risultato di oggi, su una pista dura ed esigente, è assai positivo. Dovremmo essere vicini anche domani, l'avversario è sempre un po' più avanti rispetto agli altri ma sarà una bella lotta. Nonostante la penalità che devo incassare non siamo troppo lontani". Il terzo posto in griglia ottenuto da Raikkonen è la conferma di una Ferrari competitiva anche al sabato sul tracciato di Suzuka? "E' difficile dire che cosa ha funzionato meglio oggi rispetto ad altre volte, visto che anche in altre qualifiche eravamo vicini. Stavolta siamo riusciti a trovare il bilanciamento giusto e abbiamo portato anche alcuni aggiornamenti che hanno funzionato bene, così siamo riusciti a portare entrambe le macchine davanti. Siamo molto contenti".

Commenti

cicero08

Dom, 09/10/2016 - 08:11

anche ogrategia vincente del team principal Ferrari per arrivare come sempre dietro e con margine: tutte e due le mcchine sone entrate ai box quando erano davanti e sono rientrate in pista ampiamente dietro... Marne abdica anche tu!!!

Boxster65

Dom, 09/10/2016 - 08:57

Niente podio anche a Suzuka ed ennesimo errore di strategia di quel minus habens di Arrivatardi!!