Ferrari, è morto a 73 anni Christopher Arthur Amon

Un male incurabile ha messo la parola fine alla vita di Christopher Arthur 'Chris' Amon, ex pilota Ferrari di fine anni '60

Un male incurabile ha messo la parola fine alla vita di Christopher Arthur 'Chris' Amon, ex pilota Ferrari di fine anni '60. Nonostante non abbia vinto il mondiale con la rossa è comunque stato una delle icone della scuderia di Maranello negli anni in cui la Formula Uno si faceva rischiando al massimo e senza tecnologia. Solo il pilota governava la sua monoposto. Amon vanta 108 partecipazioni in un Gran Premio di Formula Uno. Con la Scuderia Ferrari aveva corso 27 gare fra il 1967 e il '69, ottenendo tre pole position con la 312 F1. "Ma troppe volte, sulla via della vittoria, era stato fermato da guasti e inconvenienti a volte incredibili. Con la Dino 246 di Maranello vinse la Tasman Series del 1969, contro piloti del calibro di Jochen Rindt (campione del mondo F1 l'anno dopo) e Piers Courage - lo ricorda la Ferrari - Di Amon rimane comunque memorabile il successo nella 24 Ore di Daytona del 1967, in coppia con Lorenzo Bandini, su 330 P3/4: l'edizione dell'indimenticabile arrivo in parata delle tre Rosse".

Commenti
Ritratto di hernando45

hernando45

Mer, 03/08/2016 - 18:27

Il pilota piu SFORTUNATO che la FERRARI ha avuto, a Monza nel 67 o 68 nettamente in testa si è fermato per un FUSIBILE!!! Io c'ero. Che RIP.

Tipperary

Mer, 03/08/2016 - 18:42

Me lo ricordo anch'io. Grande ma sfortunato. R.I.P.

emulmen

Mer, 03/08/2016 - 22:28

un pilota sfortunatissimo che non vinse mai un GP valido per il mondiale di F1 altrimenti sarebbe entrato fra i più grandi della storia. Anche l'Ing. Forghieri della Ferrari lo ricorda con nostalgia, era il pilota che più ha amato: era un grandissimo collaudatore...se fosse rimasto alla Ferrari nel 1970 il mondiale lo avrebbe vinto di sicuro lui...@hernando45 - l'episodio che dici si riferisce al GP di Spagna 1968 al Jarama quando era nettamente in testa e a pochi giri dalla fine gli salta un fusibile da 50 lire (di allora...)

Gaby

Mer, 03/08/2016 - 23:18

Onore ad un pilota vero. Non un bambino viziato, piagniucolone strapagato come gli attuali.

Ritratto di hernando45

hernando45

Mer, 03/08/2016 - 23:46

Grazie emulmen22e28, per ricordarmelo, ma sai da allora ne è passato del tempo ed ho cambiato piu volte di vita e di continente, però di qualcosa mi ricordavo essendo un elettrotecnico, IL FUSIBILE. Saludos cordiales dal Nicaragua.

mariod6

Gio, 04/08/2016 - 01:03

La F1 di adesso non ha più niente da spartire con quella di Chris. Adesso è solo elettronica e controllo dai box, allora era solo fegato del pilota e occhio. RIP anche lui con il Drake!!