Ford Fiesta è una famiglia Ecco crossover e sportiva

La versione Active ha la guida rialzata, mentre la sigla St significa prestazioni e divertimento

Gabriele Villa

Nizza Famiglia allargata? Tema d'attualità. L'importanza di essere attivi? Altro refrain ricorrente. Ebbene, mettiamo il caso che una Casa automobilistica generalista, come Ford, decida di interpretare con una propria, personalissima, filosofia questi due temi di primo piano; ed ecco che allora la «famiglia allargata» diventa quella della Fiesta e che il fitness rivisitato diventa Active nonché ST. E il gioco, anzi, la novità declinata in più versioni è servita. Subito pronta per entrare sul mercato con belligeranti intenzioni.

Tanto più che, per il test drive, la Casa dell'ovale blu ha scelto la storica Route Napoleon, quella intrapresa da Bonaparte al suo rientro in Francia dall'isola d'Elba per i suoi cento giorni di potere. Un potere, al contrario, tutt'altro che effimero quello che hanno saputo dimostrare, durante la nostra prova, i nuovi gioiellini di casa Ford. Mentre al volante accarezzavamo luoghi deputati come Saint Paul d'Avance o annusavamo il mix di essenze, attraversando Grasse, capitale mondiale dei profumi e delle fragranze.

Nuovi gioiellini perché Ford ha ampliato la famiglia di Fiesta portando on the road non solo la Active, crossover (che, in verità, latitava in gamma) caratterizzato dalla guida rialzata e dal buon comfort, ma anche la St, che, fortemente influenzata dalle Sports Technologies di ultima generazione, frutto del lavoro del team di Ford Performance, rende più adrenalica la guida, con il sound amplificato del potente tre cilindri.

La versione Active di Fiesta, proposta a un prezzo di attacco di 18.400 euro (19.500 se diesel) può vantare un look esterno più «cattivo», un assetto rialzato di 2 centimetri, cerchi in lega da 17, barre al tetto per il trasporto di attrezzature sportive, il Sync3, cioè la connettività secondo Ford e l'audio B&O play.

Tre le modalità di guida selezionabili premendo un pulsante: Normal, EcoSelect e Active, mentre le motorizzazioni sono un benzina EcoBoost 1.0 di Ford con potenze fino a 140 cv e il diesel TDCi da 1.5 con potenze fino a 120 cv. La versione St, il cui prezzo di partenza per la versione a tre porte è di 26mila euro (26.750 per la cinque porte) è invece alimentata dal motore a benzina EcoBoost 1.5 da 200 CV e 290 Nm di coppia massima. Propulsore che non è solo il primo motore a tre cilindri che abbia mai equipaggiato un modello Ford Performance, che consente un'accelerazione 0-100 km/h in 6,5 secondi e una velocità massima di 232 km/h, ma è anche - e soprattutto - la prima applicazione al mondo di tecnologie di disattivazione dei cilindri su un motore a 3 cilindri per il motore EcoBoost da 1.0, che, migliorandone efficienza e consumi, non intacca le prestazioni.

Fiesta St è sul mercato già in questi giorni, sia in versione 3 sia a 5 porte, con design sportivo in stile St per gli esterni ed esclusivi cerchi in lega da 17 di serie o da 18.

E chi, giustamente, non vuole privarsi di utili appigli di assistenza alla guida, sa che potrà contare a bordo anche sul Lane Keeping Aid (l'avvisatore del superamento della linea che delimita la carreggiata) e sul Traffic Sign Recognition (il sistema di riconoscimento della segnaletica stradale).