Il Galatasaray sulle tracce di Balotelli

Dopo l'Arsenal, un'altra grande squadra europea sembra essere sulle tracce di Mario Balotelli: si tratta del Galatasaray del vulcanico presidente Unal Aysal, che sarebbe disposto a fare un sacrificio economico non trascurabile per portare Supermario in riva al Bosforo. L'unico ostacolo al trasferimento potrebbe essere la presenza di Cesare Prandelli sulla panchina dei turchi, dati i rapporti non idilliaci con il milanista durante l'ultima rassegna iridata

Mario Balotelli

Mario Balotelli sembra destinato a lasciare Milano durante la sessione estiva del calciomercato.

Il centravanti del Milan, reduce dalla deludente esperienza brasiliana con la maglia della nazionale, non ha infatti fatto nulla per nascondere le forti tensioni emerse con la dirigenza rossonera e con i compagni di squadra.

Supermario, in Brasile, ha mostrato al mondo il suo lato peggiore, giocando con egoismo e portando allo scoperto le sue difficoltà caratteriali con i compagni di squadra.

I tifosi italiani ricordano bene il brutto gesto compiuto da Mario nel 2010, quando lanciò a terra con rabbia la maglia dell'Inter al termine della vittoria nerazzurra contro il Barcellona nelle semifinali di Champions League. Il gesto, che portò a un durissimo confronto negli spogliatoi tra il giovane Balotelli e i senatori nerazzurri Stankovic, Materazzi e Cambiasso, portò di fatto alla cessione di Supermario agli inglesi del Manchester City pochi mesi dopo.

Ora, la paura che Mario possa compiere un gesto simile anche con la maglia dei rossoneri starebbe portando la società della famiglia Berlusconi a considerare la cessione di uno dei pezzi più pregiati della sua rosa.

Nelle scorse settimane, il nome di Mario Balotelli è stato accostato con insistenza all'Arsenal di Arsene Wenger: il club londinese sarebbe pronto a mettere sul piatto un assegno da venti milioni di euro per portare nuovamente in Premier League il centravanti italiano.

Nelle ultime ore, tuttavia, la pista sembra essersi raffreddata, con il tecnico francese dei Gunners che ha smentito le voci che vorrebbero Balotelli a Londra durante la prossima stagione.

Il defilarsi dell'Arsenal ha portato un altro club a farsi avanti con i rossoneri: si tratta del Galatasaray del vulcanico Unal Aysal, guidato da Cesare Prandelli.

Il club del Bosforo ha da poco detto addio a Didier Drogba ed è alla ricerca di un centravanti di classe mondiale per cercare di migliorare i risultati della passata stagione, quando con Roberto Mancini in panchina ha conquistato la Coppa di Turchia ed è giunto sino agli ottavi di finale di Champions League, estromettendo la Juventus nella fase a gironi.

Al Galatasaray giocano già due vecchie conoscenze della Serie A, Wesley Sneijder e Fernando Muslera.

Secondo quanto emerso da alcuni ambienti vicini al club, Aysal sarebbe disposto a cedere l'olandese per reperire le risorse necessarie ad ingaggiare Balotelli.

L'unico ostacolo al trasferimento di Mario in Turchia potrebbe essere la presenza di Cesare Prandelli in panchina: il tecnico di Orzinuovi infatti ha duramente criticato Balotelli durante la rassegna iridata e i rapporti tra i due, un tempo idilliaci, sembrano essersi rapidamente deteriorati.