Giro d'Italia, 19a tappa: vince Chaves. Carapaz resta in rosa, domani giornata decisiva

La 19esima tappa del Giro d'Italia è stata vinta dal colombiano Chaves, davanti a Vendrame e Antunes. Tutto immutato per la maglia rosa e la tappa, durissima, di domani sarà decisiva per capire chi vincerà la competizione

La 19esima tappa del Giro d'Italia da Treviso a San Martino di Castrozza, lunga 151 chilometri, è stata vinta con autorità dal colombiano della Mitchelton-Scott di Esteban Chaves che ha chiuso in quattro ore, un minuto e 32 secondi. Il 29enne di Bogotà si è messo alle spalle tutti, anche lo sfortunato Andrea Vendrame, del team Androni Giocattoli-Sidermec, che si è buttato per terra al termine della stremato e senza più forze. Terzo posto per il portoghese Antunes. I quattro big del Giro, la maglia Rosa Richard Carapaz, che se la tiene ancora stretta, Vincenzo Nibali, Primosz Roglic e Mikel Landa (che corre a pieno servizio dell'attuale maglia Rosa), si sono affrontati in una guerra psicologica ma sono arrivati al traguardo tutti insieme e il tutto sarà rinviato a domani. Di certo Nibali dovrà compiere un'impresa epica per riuscire a portarsi a casa la corsa in Rosa.

Al termine della tappa odierna lo strepitoso Esteban Chaves si è concesso ai microfoni della Rai per commentare la sua vittoria, sofferta e meritata: "Dopo quello che ho passato vale ancora di più questa vittoria. Questa vittoria di oggi è una cosa incredibile, i sogni a volte si realizzano. Sono stati anni duri, ma ho lavorato duramente, non bisogna mai mollare e abbiamo vinto una tappa davvero incredibile. Sono qui con la mia famiglia e sono felice, non bisogna mollare mai nella vita e provarci fino alla fine. Bisogna sempre spingere e credercu per ottenere i tuoi risultati". La 20esima e penultima tappa di domani si correrà da Feltre a Croce d'Aune-Monte Avena e sarà l'ultima dura scalata prima della crono finale di domenica 2 giugno a Verona.

Commenti

roberto zanella

Ven, 31/05/2019 - 22:53

LE GALLERIE DEL PASSO DI SAN BOLDO NEL COMUNE DI CISON DI VALMARINO (TV) GALLERIE COSTRUITE DA ITALIANI DEL PAESE DI TOVENA, UBICATO SOTTO NELLA VALLE. TALE PASSO FU CREATO DAGLI AUSTRIACI DURANTE LA PRIMA GUERRA MONDIALE, PER ASSICURARSI UNA VIA DI FUGA. E MAI DECISIONE FU COSI' SAGGIA VISTO CHE DOPO LA SCONFITTA DI VITTORIO VENETO,CHE DISTA UNA DECINA DI KM, SERVI'PER LA FUGA VERSO L'AUSTRIA. COME FACCIO A SAPERLO? SONO NATO LI'.