Giro d'Italia, Dumoulin non si ritira. Paura per Navarro: polmone perforato

Tom Dumoulin continuerà ad essere uno dei protagonisti del Giro d'Italia 2019. Dopo la brutta caduta di ieri l'olandese ha avuto l'ok dei medici per rimettersi in sella. Brutte notizie per lo spagnolo Navarro

La quarta tappa del Giro d'Italia sarà ricordata per la brutta caduta che ha coinvolto diversi corridori a sei chilometri dal traguardo. Salvatore Puccio del team Sky, infatti, ha iniziato a sbandare in sella alla sua bicicletta, con una serie di ciclisti che sono poi caduti per terra come dei birilli: tra di loro c'era anche uno dei più attesi protagonisti Tom Dumoulin. Le immagini del suo ginocchio e della sua gamba completamente ricoperti di sangue hanno fatto il giro del mondo e in tanti hanno avuto paura che si sarebbe dovuto ritirare. Lui stesso a fine gara aveva parlato in questi termini: “Non ci sono fratture, e questo è buono, ma il mio ginocchio è molto gonfio. Non ero in grado di spingere negli ultimi chilometri, quindi non so come starò domani. Di sicuro la classifica è andata”.

La notizia di oggi, però, è che Tom Dumoulin proverà a rimettersi in sella alla sua bici nonostante la brutta caduta di ieri e questa è un'ottima notizia per il Giro d'Italia che potrà continuare a contare sul fuoriclasse olandese. Il ciclista del team Sunweb ha avuto l'ok da parte dei medici e ci sarà per la tappa di oggi da Frascati-Terracina, lunga 140 chilometri. Chi però ha avuto la peggio dalla caduta di ieri è stato lo spagnolo della Katusha Alpecin, Dani Navarro, che ha riportato la frattura della clavicola destra e di tre costole, che hanno perforato i polmoni. Il 35enne è ora ricoverato presso Policlinico di Tor Vergata, a Roma, è stabile ma per lui il Giro d'Italia 2019 si chiude qui.