Goggia, oro nella discesa: "Sono stata una samurai"

Sofia Goggia con la sua vittoria nella discesa è definitivamente entrata nella storia. Ha vinto e ha convinto tutti. Un trionfo per l'Italia a PyeongChang

Sofia Goggia con la sua vittoria nella discesa è definitivamente entrata nella storia. Ha vinto e ha convinto tutti. Un trionfo per l'Italia a PyeongChang che diventa azzurra all'alba. E lei, Sofia, adesso dedica questa vittoria al suo Paese e si gode il trionfo in Corea del Sud: "Volevo far destare con un sorriso l’Italia!", afferma ai microfoni di ‘6 su Radio 1. E ancora: "Sono contentissima della discesa, sono stata molto concentrata sulle cose che dovevo fare per ottenere la mia sciata perfetta e così è stato. Ho usato la tattica in alcuni punti, spinto le curve che dovevo spingere, ho vinto l’oro, non ci credo ancora! Ho baciato la neve ma avevo i giornalisti dietro, io ero rivolta verso la pista noncurante che i fotografi fossero tutti dietro; hanno visto solo un ‘ippopotamino’!! Mi sento estremamente fortunata, ho realizzato il sogno che avevo sin da quando ero piccola. Ho al collo questo oro ma sono sempre io, chi mi ama mi ama lo stesso, chi mi vuole supportare mi supporta lo stesso. Sono sempre Sofia. L’oro che mi metto al collo stasera me lo merito, però il valore è che sono sempre la stessa". Ma la frase che emoziona tutta l'Italia l'ha detta proprio subito dopo il trionfo: "Oggi sono stata una samurai". Un messaggio che di fatto sottolinea come questo oro sia stato voluto, cercato e sofferto...