Griezmann sfida l'Atletico Madrid: "Niente ritiro, è stressato"

Antoine Griezmann non ha gradito il duro comunicato del suo club l'Atletico Madrid ed ha deciso di rispondere tramite il suo legale: "Non prenderà parte al ritiro, è stressato emotivamente"

Una cosa è certa: Antoine Griezmann lascerà l'Atletico Madrid dopo cinque anni in cui ha giocato 257 partite in tutte le competizioni realizzando 133 reti. Il francese ha già un accordo di massima con il Barcellona ma i colchoneros non hanno affatto gradito l'approccio del club blaugrana al loro giocatore e anche il comportamento del loro assistito: "Con questo comunicato, l'Atletico vuole esprimere la sua più energica repulsione per il comportamento di entrambi, specie del Barcellona per aver indotto il giocatore a rompere il vincolo contrattuale in un momento della stagione durante il quale il club si stava giocando non solo la Champions con la Juve, ma anche il titolo della Liga con lo stesso Barcellona, qualcosa che va oltre i periodi del mercato e altera le norme basiche che regolano l'integrità delle competizioni sportive, oltre a pregiudicare in modo enorme il nostro club e i suoi milioni di tifosi".

L'Atletico Madrid, dunque, ha richiesto a Griezmann di presentarsi regolarmente al ritiro del club spagnolo dato che Le Petit Diable ha ancora un contratto in essere con la società del Presidente Enrique Cerezo. L'ex Real Sociedad non ha affatto gradito le parole della sua società, viste come un intralcio al suo passaggio al Barcellona e per questa ragione ha deciso di non presentarsi al ritiro di Los Angeles de San Rafael. Il 28enne di Macon si è affidato al suo legale che ha annunciato come il suo assistito non potrà presentarsi al ritiro per il troppo stress emotivo patito in questa vicenda. Ora la palla passerà al Barcellona che per togliere dall'impasse il suo futuro giocatore ha solo una soluzione: mettere sul piatto i 120 milioni di euro, costo del cartellino di uno degli attaccanti più forti in circolazione.