La Honda attacca Rossi: "Marc è un bravo ragazzo"

Il vicepresidente della Honda Racing in campo contro il Dottore: "I dati in nostro possesso confermano il calcio". Ma il video della on board camera lo smentisce

"Dobbiamo attenerci ai fatti e non alle supposizioni. Un fatto è un fatto e non può essere interpretato, per il bene del nostro sport vorremmo che tutti considerassero quello che è accaduto". Dopo la vicenda dello scontro con Valentino Rossi nel Gp della Malesia Shuhei Nakamoto, vicepresidente della Honda Racing, si schiera e difende Marc Marquez.

Nonostante il video della on board camera della Honda abbia screditato la ricostruzione fatta dallo spagnolo, l'ingegnere giapponese mette in fila quelli che a suo avviso sono i fatti da cui partire per analizzare la vicenda e invita a non credere alle accuse del Dottore secondo cui il campione del mondo in carica corre per Jorge Lorenzo nella corsa al titolo tra i due piloti Yamaha. "Marquez ha vinto in Australia davanti a Lorenzo superandolo all’ultimo giro e togliendogli cinque punti - spiega Shuhei Nakamoto - nella conferenza stampa prima del Gp della Malesia Rossi ha accusato Marquez di aver corso contro di lui a Phillip Island. In Malesia Rossi ha intenzionalmente spinto Marc causandone la caduta, è stato sanzionato dalla direzione di gara con la conferma della Fim".

Tornando a Sepang il vicepresidente della Honda accusa apertamente Valentino di aver "intenzionalmente spinto Marc verso l’esterno della pista". "È un qualcosa di irregolare - denuncia - Marc non ha avuto altra scelta se non andare largo. I dati presi dalla moto di Marc dimostrano che anche se lui stava rialzando la moto, cercando di evitare il contatto con Valentino, la sua leva del freno ha improvvisamente ricevuto un impatto che ha bloccato l’anteriore, è questo il motivo della sua caduta. Noi crediamo che questa pressione sia il risultato del calcio di Rossi. L’acquisizione dei dati della moto di Marc possono essere consultati liberamente dal presidente Dorna, dalla FIM e dai media".

La Honda si dice molto dispiaciuta della situazione che si è venuta a creare. Ma non fa nulla per stemperare gli animi. Anzi. Nonostante i video che incastrano Marquez e che ripubblichiamo in questo articolo per dar modo al lettore di capre come sono andati realmente i fatti, il team dello spagnolo continua a gettare benzina sul fuoco. "Marc è stato accusato senza prove dopo Phillip Island - tuona Shuhei Nakamoto - non c’è nessuna base per affermare che vogliamo aiutare un pilota nella corsa al titolo. Conosco Marc, è un bravo ragazzo, forte e onesto. Marc ha cercato solo di difendere la sua posizione, come farebbe ogni pilota, gli crediamo al 100%, conclude Nakamoto". Ma i fatti sono altri.

Commenti

giovanni PERINCIOLO

Lun, 02/11/2015 - 11:30

E bravo nakamoto! fino ad oggi dicevo di certa gente che aveva la faccia come il c..o, da ora in avanti diro' che certa gente ha la faccia come nakamoto!

linoalo1

Lun, 02/11/2015 - 11:37

E' ovvio che cane non mangia cane!!!!Ma,la reazione della Famiglia e le ultime immagini,purtroppo per lui e l'Honda,danno ragione a Rossi!!!!C'è una sola soluzione alla vicenda:lasciare in pace Rossi e lasciargli vincere il Mondiale, a patto che poi si ritiri!!!!Ossia:come prendere due piccioni con una fava!!!!Ma,l'Invidioso Simulatore Marquez,accetterebbe????E Lorenzo????Se Vale se ne ne va,i Due,forse,non avrebbero più ostacoli per vincere in futuro!!!!

giovanni951

Lun, 02/11/2015 - 11:49

si...ma sembra un bambino viziato ed arrogante; speriamo che con l'età cambi.

Zizzigo

Lun, 02/11/2015 - 12:18

Marc che si accosta a Vale, in curva, con il motore al minimo e la frizione staccata? Per fare che?

Ritratto di Cobra31

Cobra31

Lun, 02/11/2015 - 12:41

Nel primo video, seguendo la parte al rallentatore si vede il ginocchio di Rossi (evidenziato dal disco giallo sulla tuta) sbattere prima sul serbatoio e poi addirittura rimbalzare, perchè Marquez gli va addosso, e poi un attimo dopo Rossi allarga il ginocchio che non si può considerare un calcio. Secondo me se gli avesse dato un calcio avrebbe tenuto in piedi la moto di Marquez. L'impatto ha ridotto la velocità della moto di Marquez che con l'inclinazione che aveva non poteva far altro che cadere.

agosvac

Lun, 02/11/2015 - 13:05

E pensare che con Valentino la Honda ha vinto svariati mondiali che senza di lui non avrebbe potuto vincere, non a quei tempi!!!!!

ArturoRollo

Lun, 02/11/2015 - 13:15

Di Shuhei Nakamoto, vicepresidente della Honda Racing, si dice che parli pochissimo. Evincesi - pero' - una contraddizione quando egli dichiara: "che bisogna valutare I fatti e non le opinioni inoltre, il giudizio della Direzione Gara non va commentato ma, rispettato ". E allora Mr NAKAMOTO, perche' lei dichiara che "ROSSI ha dato un calcio alla moto di MARQUEZ" ?!? La Direzione Gara ha ufficialmente deliberato che a determinare la caduta di MARQUEZ NON fu un calcio... ma bensi l'approccio in esterno volto a superare ROSSI che, poi - e lo accettiamo - esaspero' la sua uscita di traiettoria conclusasi in caduta. Shut up then...please !!!

Ritratto di Cobra31

Cobra31

Lun, 02/11/2015 - 13:21

E non mi sembra che Rossi abbia toccato il freno della ruota anteriore. L'impatto sembra avvenire con il fianco destro di Marquez ed il casco contro lo stinco di Rossi. Per cui la leva del freno al momento dell'impatto, vista l'inclinazione di Marquez, non era a portata di ginocchio o di moto di Rossi .

kevin80

Lun, 02/11/2015 - 13:43

solo noi italiani riusciamo a trasformare un carnefice in vittima

Ritratto di Cobra31

Cobra31

Lun, 02/11/2015 - 14:29

Guardando e riguardando il primo video intorno al 39° secondo ho l'impressione che la moto di Marquez, a causa del movimento del ginocchio di Rossi, si sollevi per un istante prima di cadere.

Ritratto di Riky65

Riky65

Lun, 02/11/2015 - 15:32

Quello che è accaduto è che un pazzo con una moto honda a cercato sempre nei limiti ( ma quali) di infastidire e non poco un altro pilota , se non fosse caduto in quel punto cosa sarebbe riuscito a fare dopo,vedendo i precedenti???Moto honda vendite in caduta libera in Italia..??

iononstoconvale

Lun, 02/11/2015 - 15:53

Caro il mio giornalista,il video che "scredita" Marquez lo vede solo chi lo vuole interpretare così,ma l'intervista del dopo gara in cui rossi parla direttamente e dice "l'ho accompagnato fuori nella speranza di fargli perdere tempo"quello non lo avete? Strano vero? Eppure è una testimonianza diretta di comportamento antisportivo,sicuramente sufficiente a farlo squalificare,ma a quanto pare di antisportivo non c'è soltanto rossi vero? Bello commentare così i video senza contaddittorio,ma quale video che incastra Marquez,riascoltate la telecronaca di Meda e Capirossi in diretta e capirete meglio,oppure siete in mala fede!

dietelmo

Lun, 02/11/2015 - 15:59

Più che il parere della Honda, evidentemente di parte, mi piacerebbe conoscere il definitivo parere della Yamaha!

Ritratto di aresfin

aresfin

Lun, 02/11/2015 - 16:10

Signor kakamoto. Già il nome è tutto un programma, questo kiapponese ha bisogno di una bella visita okulistica.

allleghe

Lun, 02/11/2015 - 16:24

Mark è bravo come tu sei onesto... Meriteresti una ritorsione verso i tuoi prodotti, spero che almeno in privato gli abbia tirato le orecchie... La guerra la si fà sempre in due, e l'altro stava già impegnato su altri fronti!

Ritratto di aresfin

aresfin

Lun, 02/11/2015 - 16:48

@iononstoconvale: tu puoi stare con chi ti pare, ma il fazioso sei proprio tu. Cominci male, già dal tuo nik. Vai tranquillamente con mr. kakamoto.

Happy1937

Lun, 02/11/2015 - 17:15

I concessionari italiani della Honda non avranno molto da gioire per il molto probabile tracollo delle vendite Honda in Italia a favore di Yamaha.