Inter, Mancini non fa drammi. Thohir ammette: "Servono rinforzi"

L'Inter ha perso malamente, nonostante un buon primo tempo, contro il Tottenham di Pochettino che si è imposto per 6-1

L’Inter di Roberto Mancini ha vissuto un’estate terribile per quanto riguarda le amichevoli estive. I nerazzurri nonostante un buon primo tempo, ieri pomeriggio ad Oslo, sono stati letteralmente umiliati dal Tottenham di Pochettino che si è imposto per 6-1. Al termine del match, il tecnico jesino ha spiegato: "A nessuno piace perdere ma preferisco giocare contro squadre forti perché al di là dell'entità della sconfitta è meglio affrontare formazioni di un certo livello". Il primo tempo è stato ottimo, con i giocatori insieme per la prima volta che hanno fatto vedere cose importanti. Possono migliorare ancora lavorando. Banega? È un calciatore che deve essere libero di giocare, è bravo e abbiamo bisogno di inserimenti da dietro per fare gol. Nella prossima stagione vogliamo migliorare il quarto posto ed è nelle nostre possibilità, dobbiamo lavorare molto per trovare la giusta condizione e fare bene”.

Anche Javier Zanetti, vice Presidente dell’Inter, ha voluto commentare la pesante sconfitta subita dai nerazzurri:“Dispiace perdere e soprattutto 6-1. Però sinceramente se analizziamo la partita e se rimaniamo al primo tempo devo dire che c'è tanto da lavorare ma che si sono viste anche cose positive. Banega è così, ha personalità, cerca sempre i compagni posizionati meglio ed è logico che ci possa dare una mano. Mancano ancora due settimane per la prima partita vera e dobbiamo fare di tutto e di più per arrivare al meglio. Anche una sconfitta come questa è un test importante visto che giocavamo con una squadra che settimana prossima inizia il campionato. Non dobbiamo cercare alibi, prendiamo atto della sconfitta e lavoriamo".

Infine, da Rio de Janeiro, ha parlato anche il Presidente Erick Thohir che, ai microfoni della Gazzetta dello Sport, ha ammesso che l’Inter ha bisogno di altri rinforzi e ha riconfermato nuovamente Mauro Icardi: "Penso che dobbiamo rinforzare la squadra. Avevamo bisogno di uno come Candreva e credo sia un rinforzo importante. La gente è contenta che con Candreva abbiamo dato spazio a un giocatore italiano, abbiamo sempre creduto in questo valore ma bisogna prendere ragazzi all'altezza dell'Inter. Antonio penso che lo sia e lo reputo un grandissimo colpo. Però dobbiamo rinforzare ancora la squadra. Icardi? Lui è il nostro capitano, dobbiamo discuterne con lui".

Commenti

linoalo1

Sab, 06/08/2016 - 17:38

In tutti i Club con le Palle,un Mancini lo avrebbero eliminato già da un peazzo!!!Zamparini insegna!!!

lupo1963

Dom, 07/08/2016 - 10:28

Squadra ridicola per mentalita' da anni

Pisslam

Dom, 07/08/2016 - 10:51

Guido Rossi???? del resto l'unico che ha fatto vincere i perdenti per antonomasia è lui.... ridicoli da sempre