Italia sfavorita con la Spagna: gli azzurri vogliono vendicare Euro 2012

L'Italia affronterà la Spagna di del Bosque negli ottavi di finale. Gli azzurri non partono favoriti e non battono le Furie Rosse in gare ufficiali da Usa 94

Minuto 87 di Croazia-Spagna: Perisic fulmina con il suo mancino De Gea e cambia le sorti degli ottavi di finale per la sua nazionale, per le Furie Rosse e per l’Italia di Antonio Conte. Il 27 giugno, infatti, gli azzurri affronteranno Sergio Ramos e compagni e non la nazionale di Cacic che ha vinto così il gruppo D e sfiderà una delle terze migliori classificate dei gironi B/E/F. La Spagna in tre partite ha ottenuto due vittorie ed una sconfitta. Nella gara d’esordio contro la Repubblica Ceca, gli uomini di del Bosque, Iniesta a parte, non sono sembrati affatto irresistibili e hanno avuto la meglio sui cechi sono nel finale con un gol di Piqué. Il secondo match ha messo in risalto tutte le qualità del palleggio delle Furie Rosse che hanno triturato per 3-0 la Turchia di Fatih Terim con la doppietta dell’ex juventino Alvaro Morata e il gol di Nolito. La sconfitta subita ieri in rimonta, però, ha cambiato le carte in tavola e dopo il vantaggio siglato ancora da Morata, gli “italiani” Kalinic e Perisic hanno riportato sulla terra i campioni d’Europa uscenti.

Questa sera l’Italia giocherà contro l’Irlanda di O’Neill, la sfida sarà ininfluente ai fini della qualificazione e il turnover sarà massiccio ma è vietato fare brutte figure: parola di Antonio Conte. Gli azzurri si sono già qualificati da primi della classe agli ottavi di finale dove potranno avere la rivincita sulla Spagna che 4 anni fa, in finale ad Euro 2012 in Polonia ed Ucraina, umiliarono la nazionale di Prandelli sconfitta per 4-0 da Iniesta e compagni. Le Furie Rosse, insieme a Francia e Germania sono le grandi favorite per la vittoria finale, l’Italia non è favorita nei pronostici ma non parte affatto battuta. Il bilancio parla di 10 vittorie dell’Italia, dieci della Spagna e 14 pareggi. Gli azzurri, però, non battono gli iberici in gare ufficiali da Usa 94 quando l’Italia si impose per 2-1 con le reti di Roberto e Dino Baggio. La sfida di lunedì 27 giugno sarà molto impegnativa ma anche affascinante e i ragazzi di Conte avranno la possibilità di confermare quanto di buono fatto vedere fino a questo momento. Sulla carta, la Croazia sarebbe stato un avversario più morbido ma visto lo stato di forma e le caratteristiche di Perisic e compagni è forse meglio affrontare una nazionale con più qualità complessiva ma con meno attitudine alla fatica come le Furie Rosse. Gli azzurri fanno delle lotta, della corsa e del contropiede le loro armi migliori e servirà un’Italia perfetta a Saint-Denis per eliminare chi 4 anni fa a Kiev inflisse una dura lezione a Bonucci e compagni.

Commenti
Ritratto di gattofilippo

gattofilippo

Mer, 22/06/2016 - 15:10

Molto meglio la Spagna che la Croazia. Ormai la Spagna è cotta e tutti conoscono il tiki taka, mentre la Croazia è una squadra piena di talemti.

Ritratto di alfredido2

alfredido2

Mer, 22/06/2016 - 16:09

Molto meglio la vecchia e prevedibile Spagna della giovane e brillante Croazia . Con la Spagna sarà una paseggiata ,con la Croazia saremmo andati a casa.

ben39

Mer, 22/06/2016 - 16:23

Gli spagnoli hanno vinto quest'anno tutti i tornei di calcio, logico pensare anche all'europeo. 65 per cento di vittoria alla Spagna...35 l'Italia.

Klotz1960

Mer, 22/06/2016 - 16:45

Torniamo a casa martedi 28 giugno. Per me era meglio incontrare la Croazia. Comunque Spagna, Croazia e Germania sono le migliori.