Juventus, Allegri: "Domenica sembrava ci servisse il funerale..."

Massimiliano Allegri ha parlato alla vigilia della sfida contro l'Atalanta mostrandosi soddisfatto dell'andamento della Juventus che nel frattempo recupera Dybala

La Juventus vuole rialzarsi subito, dopo la batosta subita a Marassi contro il Genoa di Juric che ha imposto un pesante e inaspettato stop ai bianconeri. Domani sera allo Stadium arriverà la sorprendente Atalanta di Gian Piero Gasperini che si trova solo a meno 5 dalla Vecchia Signora. Allegri non è preoccupato nonostante i suoi abbiano già perso tre partite in campionato: "La Juventus sta viaggiando a velocità di crociera, che è quella che serve per vincere i campionati. Si vince a maggio, bisogna andare un passo alla volta, è impossibile andare a cento all'ora per un'intera stagione. Adesso pensiamo all'Atalanta, che viene da un periodo di euforia e dobbiamo reagire dopo la brutta partita di Genova".

Allegri ha poi parlato della bellezza di questo campionato, ha annunciato il ritorno di Dybala, che però difficilmente scenderà in campo, ed ha riservato una piccola stoccata ai critici:"Quest'anno il campionato è molto bello, più equilibrato. Il campionato italiano, togliendo le primissime degli altri campionati, rimane il più bello di tutti. I numeri dicono che Higuain segna di più quando c'è Dybala? Ci sono numeri che dicono qualcosa ed altri che non dicono nulla. Dybala ha fatto mezzo allenamento con la squadra, possibile che venga convocato per fargli respirare il clima partita ma difficilmente giocherà: mercoledì avrà sicuramente più spazio. Domenica sembrava ci servisse un funerale, poi un giorno alla volta le cose miglioravano: Chiellini sta bene, Marchisio pure, il recupero di Barzagli sta procedendo bene, Dybala sta rientrando e Pjaca sta riprendendo a correre, le note positive non mancano quindi."