Juventus, Marotta: "Higuain sarebbe arrivato a prescindere da Pogba"

Marotta ha toccato diversi argomenti: dalla super sfida di sabato sera tra Milan e Juventus, al trasferimento di Higuain fino ad arrivare ai problemi dell'Inter

Giuseppe Marotta, amministratore delegato della Juventus, ha parlato a Zona 11 pm Mercato, che andrà in onda venerdì sera alle ore 22:45 su Rai Sport. Il bravissimo dirigente bianconero ha toccato diversi argomenti tra cui la sfida di sabato sera contro il Milan e dell'acquisto di Gonzalo Higuain: "De Laurentiis lo conosco, è un personaggio passionale ed istintivo. Noi con Higuain abbiamo fatto tutto alla luce del sole, avvertendo il Napoli che era nostra intenzione esercitare il pagamento della clausola rescissoria: cosa che poi abbiamo fatto. Non è vero che il suo acquisto era legato alla cessione di Pogba, come detto da Raiola: noi avremmo fatto ugualmente questa operazione. Milan-Juventus? Non si sarei aspettato che fosse una sfida di vertice: li affronteremo in un momento particolare perché nell'ambiente rossonero ora c'è molto entusiasmo e dovremo stare molto attenti e concentrati: è una partita rischiosa".

Marotta, ha poi toccato anche il capitolo riguardante l'Inter, che non sta attraversando un buon momento: "L’ingresso di capitali stranieri, in questo caso cinesi, è un segno che i tempi stanno cambiando e da manager lo valuto positivamente, anzi quasi necessario se non ci sono più imprenditori italiani pronti ad investire grosse somme di denaro nel calcio. Non voglio però entrare nel merito delle vicende dell'Inter, sono problemi loro che devono risolvere da soli. Dico solo una cosa: la società viene sempre prima della squadra e per arrivare a risultati significativi ci vogliono grandi competenze manageriali".

Commenti

umberto nordio

Ven, 21/10/2016 - 11:02

"Ci vogliono grandi competenze manageriali" .Centro!E' qui che casca l'asino! Ma servono anche le "palle" e quelle proprio non ci sono.