"L'egiziano diceva Allah Akbar e pensavo agli attacchi in Israele"

Sasson, l'atleta israeliano ha rilasciato un'intervista al quotidiano Yedioth Ahronoth che fa discutere: "Ho pensato agli attacchi contro Israele"

Ancora polemiche per il caso del judoka egiziano che si è rifiutato di stringere la mano al suo avversario israeliano. Sasson, l'atleta israeliano ha rilasciato un'intervista al quotidiano Yedioth Ahronoth che fa discutere. L'ateleta ha affermato: "Prima del match ho sentito il judoka egiziano che in compagnia del suo coach gridavano 'Allah Akbar'. Quelle parole mi hanno ricordato alcuni attacchi in Israele degli ultimi tempi e cosa accade subito dopo quell'urlo". La frase "Allahu akbar" che viene tradotta in "Dio è grande" è di fatto una delle espressioni più comuni che vengono ripetute durante le preghiere da miolioni di musulmani. La frase di fatto è un'affermazione di fede che viene usata in diversi contesti. Secondo quanto raccontato da Sasson, subito dopo aver appreso il sorteggio che lo accoppiava nello scontro con l'atleta egiziano, Sasson avrebbe ricevuto alcuni messaggini che lo incitavano a "battere il musulmano". "Ma per me - spiega- si trattava solo di un avversario sportivo, nessun problema per la sua nazionalità". Infine l'atleta israeliano parla anche di altri atteggiamenti notati nella sua permanenza a Rio: "L'atleta egiziano non ha mai parlato con me. Ha sempre avuto un atteggiamento poco sportivo. Gli egiziani non vogliono prendere nemmeno l'ascensore con noi...".

Commenti
Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mer, 17/08/2016 - 23:42

A fronte di questi atteggiamenti contrari allo spirito dei giochi olimpici il Comitato Olimpico Internazionale dovrebbe espellere dalle Olimpiadi tutte le nazioni che mandano atleti che esibiscono motivi di contrasto politici o religiosi tra nazioni. SENZA QUESTI PROVVEDIMENTI LE OLIMPIADI SONO DESTINATE A MORIRE.

Ritratto di Fanfulla

Fanfulla

Gio, 18/08/2016 - 00:03

Ma vai !!!! l'egiziano urlava Allah al bar !!!

unz

Gio, 18/08/2016 - 00:37

siate voi a non voler prendere l'ascensore con loro. Chi si sente superiore ai suoi simili HOMO SAPIENS sarà pure geneticamente uguale, ma culturalmente è inferiore, fermo a tempi storici nei quali le religioni erano tutte divisive.

BiBi39

Gio, 18/08/2016 - 00:59

E vadano a piedi.

fran.f

Gio, 18/08/2016 - 01:06

L'antisemitismo è l'unica vera forma di razzismo attualmente presente in Europa ed ovviamente in tutto il mondo islamico. Naturalmente, perfettamente ignorato da tutti i benpensanti "antirazzisti", che anzi simpatizzano apertamente con i nuovi nazisti, quando non sono addirittura loro stessi profondamente antisemiti.

Ritratto di elkid

elkid

Gio, 18/08/2016 - 01:15

------------senti coso---sasson o come ti chiami----a parte il fatto che versare benzina sul fuoco non serve proprio a nulla--ma per sapere perchè sei antipatico all'atleta egiziano basta che ripercorri un pò la storia del tuo paese e del tuo popolo---hasta siempre

Giulio42

Gio, 18/08/2016 - 09:19

Ennesima dimostrazione che non potrà mai esserci integrazione, per loro, saremo sempre gli infedeli da combattere, poveri noi impreparati e ciechi.

Angelo664

Gio, 18/08/2016 - 09:32

I razzisti veri infatti sono gli Egiziani. Altro che sportivi. Quella religione è una condanna per il cervello e la libertà di pensiero. Una garanzia di arretratezza culturale.

gianpiz47

Gio, 18/08/2016 - 09:37

Gli Egiziani non prenderanno nemmeno l'ascensore gon gli Israeliani, ma di battoste con gli Israeliani ne prendono a palate.,

bernaisi

Gio, 18/08/2016 - 10:00

pensa che l'Egitto è stata una delle più grandi civiltà del mondo prima di essere conquistato dagli islamici, ora è tornato all'età della pietra e con la religione sono ritornati trogloditi.

Ritratto di stenos

stenos

Gio, 18/08/2016 - 10:02

Islamico moderato. Israele sa benissimo con chi ha a che fare, riguardo ad arabi islamici. Noi per ora no.

Ritratto di guga

guga

Gio, 18/08/2016 - 10:09

In Ascensore? non ti preoccupare, Non ci perdi niente, Anzi.

blackindustry

Gio, 18/08/2016 - 10:47

Basta iniziare a schifare i musulmani per i loro comportamenti e la loro cultura, che crea divisione sociale. Basta vedere in che condizione sono tutti i loro paesi, straccioni morti di fame, incapaci di progredire in pace, litigiosi, si uccidono a vicenda facendo a gara a chi sia piu' ortodosso nell'osservazione di precetti di un libro che invita ad ammazzare il diverso e a conquistare e schiacciare chi ha altra fede. Comunisti religiosi insomma.

Gigio73

Gio, 18/08/2016 - 12:34

Complimenti al titolo dell'articolo. Credo che nel mondo ci siano circa 2 miliardi di mussulmani che pronunciano un centinaio di volte al giorno come minimo "Allah Akbar" termine che non vuol dire che sta per sentenziare la morte di qualcuno come la massa crede. Intendiamoci, l'atlata e' un antisportivo per come si e' comportato... il giornalista poteva trovare un titolo diverso ed evitare terrorismo mediatico per fare odience. Che entrambi sifacciano una bella cedrata sotto l'ombrellone. Intendiamoci: sono uno che non crede in alcun dio

Linucs

Gio, 18/08/2016 - 12:49

Ora 20 giorni con 'sto piagnisteo?

Gigio73

Gio, 18/08/2016 - 12:51

Per blackindustry Quoto in toto il commento! la colpa/merito e' nella religione ede e del grande lavoro di sottomissione che hanno svolto i sanmtoni del caso dall'era del dio sole ad oggi

bernaisi

Gio, 18/08/2016 - 12:55

ma come si fa a chiamarla cultura ciò che riguarda l'islam che con la scusa della religione stanno tornando all'età della pietra

fabiod

Gio, 18/08/2016 - 12:55

eikid,dici solo scemenze......

pasquinomaicontento

Gio, 18/08/2016 - 13:09

Una domandina semplice semplice:-Ma,a 'sto monno quante religioni ci sono? Una, nessuna, centomila? Pirandello forse, si è basato nello scrivere il suo capolavoro alle tante panzane delle 30.547 religioni che esistono al mondo.La cristiana la fa da padrone con i suoi 2 miliardi e mezzo di fedeli...che trovano ad ogni inginocchiatoio la bussoletta per l'obolo di San Pietro...Ma quanto guadagna il Vaticano? L'atleta israeliano si è mai domandato perchè l'egiziano non vuole prendere nemmeno l'ascensore con lui?Sà che Israele è l'avamposto Americano in medioriente?Che chi tocca i fili (Israele) muore? Questo e altro alla prossima puntata.