L'Udinese esce viola da Firenze, Higuain croce e delizia del Napoli

Doppietta di Babacar, Montella trova il il bomber di scorta. L'argentino evita il ko a Bergamo, ma sbaglia il rigore del sorpasso

Al secondo minuto di recupero, Gonzalo Higuain ha sul piede il pallone della vittoria ma, dal dischetto, si fa parare il tiro da Sportiello. Invece Denis, quando vede Napoli, si sveglia: quattro partite a Bergamo e altrettanti gol dell'argentino agli azzurri. Quello di ieri, di testa ha respinto al mittente le ambizioni del Napoli che solo grazie a una prodezza di Higuain nel finale, rigore a parte, ha tenuto vive le ambizioni della banda Benitez. Tira un sospiro di sollievo invece Colantuono, dopo la grande paura finale e anche un punticino va bene dopo che la scorsa domenica se n'era tornato dal Friuli con le pive nel sacco. Già, l'Udinese che a Firenze è stato triturato dalla macchina da gol viola: doppietta di Babacar, bomber di scorta e rete del ritrovato Borja Valero. A digiuno invece il vecchietto terribile, Totò Di Natale bloccato dall'attenta difesa dei toscani. Basta un gol invece a Torino (e l'arbitro Rocchi non fa danni) e Palermo per ottenere tre punti d'oro, in particolare quello di Rigoni regala un po' di tranquillità a Iachini e al presidente Zamparini, mentre Darmian fa respirare il Toro sul Parma.