L'Uefa grazia Simeone: solo una multa e niente squalifica per il suo gestaccio

Simeone sarà regolarmente in panchina all'Allianz Stadium per la sfida di ritorno degli ottavi di Champions League contro la Juventus. L'Uefa ha inflitto solo una multa al tecnico argentino per il suo gesto poco elegante al Wanda Metropolitano

Diego Pablo Simeone si era reso protagonista di un gesto poco elegante durante l'andata degli ottavi di finale di Champions League tra il suo Atletico e la Juventus. Il Cholo, infatti, alla rete dell'1-0 di Gimenez, e dopo aver visto annullare il gol ad Alvaro Morata per la spinta su Chiellini, si era lasciato andare in un gesto colorito e volgare verso la tribuna. L'ex giocatore di Lazio e Inter si era subito scusato al termine della partita motivando il suo gesto come un fatto istintivo e per nulla offensivo nei confronti dei tifosi della Juventus e di quelli dell'Atletico Madrid.

Simeone è stato criticato ma ha chiesto scusa per quel suo gesto un po' spinto con l'Uefa che nella giornata di oggi ha deciso di non prendere provvedimenti nei suoi confronti. Il tecnico argentino rischiava una squalifica che in realtà non è arrivata e sarà dunque seduto al suo posto, al fianco dei suoi uomini all'Allianz Stadium. Al Cholo, però, è stata comminata una multa da 20.000 euro ma la sua presenza in panchina è di fondamentale importanza per i suoi calciatori che in questi anni sono stati letteralmente plasmati dall'ex tecnico di Catania e San Lorenzo.