Manchester United, Solskjaer in bilico: spunta il nome di Allegri

Il Manchester United è entrato in una crisi senza fine e la panchina di Solskjaer si fa sempre più traballante. Allegri è in pole per sostituire il norvegese nel caso venisse esonerato

Il Manchester United si è perso e Ole Gunnar Solskjaer non sembra riuscire a trovare il bandolo della matassa per uscire dalla crisi. I Red Devils hanno già accumulato 15 punti di ritardo, in otto giornate, sul Liverpool di Klopp che ha fatto filotto vincendo tutte e otto le partite di campionato. Lo United, invece, ha perso l'ennesima partita, la terza in Premier League, contro il Newcastle che si è imposto per 1-0. Il Manchester si trova a quota 9 punti, al dodicesimo posto e a più tre sul Norwich, penultimo a quota 6 punti e a meno sette dai cugini del City secondi a quota 16.

La panchina di Solskjaer traballa e potrebbe essere esonerato a breve dopo solo dieci mesi dal suo approdo dopo aver preso il posto di José Mourinho, sollevato dall'incarico nel dicembre del 2018. Secondo quanto riporta la Gazzetta dello Sport, il nome caldo per sostituire il 46enne norvegese è quello di Massimiliano Allegri, già accostato anche al Tottenham per prendere il posto del traballante Mauricio Pochettino, senza squadra da fine maggio dopo cinque anni ricchi di vittorie alla Juventus con cui ha conquistato cinque scudetti, coppe nazionali e due finali di Champions League.

Il Manchester United sarebbe la giusta occasione per Allegri per potersi misurare in un campionato estero e affascinante come la Premier League. Per ora si tratta solo di rumors di mercato ma se la famiglia Glazer dovesse decidere di esonerare un altro allenatore in meno di un anno allora la candidatura dell'ex di Cagliari, Sassuolo e Milan diventerebbe un'ipotesi reale e concreta anche perché sulla piazza non ci sono tanti allenatori dell'esperienza di Allegri.

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?