Maradona e la "mano de Dios": morto il guardalinee che convalidò la sua rete nel Mondiale '86

Dochev convalidò il gol di Maradona contro l'Inghilterra: "Mi sono accorto subito che c'era qualcosa di irregolare, ma ai tempi non si poteva discutere con gli arbitri"

L'Argentina di Diego Armando Maradona vinse il Mondiale del 1986 in Messico, battendo in finale la fortissima Germania dell'Ovest. Il Pibe de Oro trascinò letteralmente l'Albiceleste alla vittoria e fu anche eletto il miglior giocatore di quell'edizione dei Mondiali. L'Argentina, ai quarti di finale, eliminò l'Inghilterra di Gary Lineker, capocannoniere di tutto il torneo con 6 reti. Gli argentini vinsero con il punteggio di 2-1, ma il gol della vittoria fu segnato proprio da Maradona con la mano, tanto che fu ribattezzato "La mano di Dios".

Maradona fece felice un popolo intero ma fece molto discutere per il suo gesto antisportivo non visto dal direttore di gara, il tunisino Ali bin Nasser, e dal suo assistente, il bulgaro Bogdan Dochev. La Federcalcio bulgara, proprio oggi, ha reso noto della scomparsa di Dochev che qualche tempo fa, a distanza ormai di 31 anni, aveva provato a spiegare il suo grave errore: "Anche se mi sono accorto subito che c'era qualcosa di irregolare, in quel tempo le regole della FIFA non consentivano agli assistenti di discutere le decisioni dell'arbitro"