Il Milan cade sul più bello: il Genoa impone un secco 3-0 ai rossoneri

Il Milan di Montella esce con le ossa rotte dallo stadio Marassi. Il Genoa di Juric vince 3-0 con le reti di Ninkovic e Pavoletti con in mezzo l'autorete di Kucka

Il Milan di Vincenzo Montella torna a casa con le ossa rotte dallo stadio Marassi. Il Genoa di Ivan Juric si è iimposto con un rotondo 3-0 sui rossoneri che hanno patito, non poco, l'espulsione ingenua rimediata da Gabriel Paletta al minuto 57'. I rossoblù hanno chiuso il primo tempo sull'1-0 grazie alla rete del giovane serbo Ninkovic che di testa ha fatto secco Donnarumma da pochi passi. Nel secondo tempo, il Milan ha provato una reazione ma la sciocchezza dell'ex difensore del Parma ha condizionato la partita del Diavolo che ha resistito fino al minuto 80' quando su cross di Lazovic è arrivata l'autorete dell'ex Kucka. Al minuto 86', altra doccia fredda per il Milan con il Genoa che cala il tris con Pavoletti che fa fuori Romagnoli e batte il giovane portiere rossonero per la terza volta. La squadra di Montella perde l'occasione per sorpassare la Juventus, impegnata domani sera contro la Sampdoria, e di portarsi al primo posto per una notte, mentre il Genoa con questa vittoria importantissima si porta a quota 15 agganciando Lazio e Torino, a meno quattro dai rossoneri fermi a 19.

Nel primo tempo il Genoa di Juric prova a fare la partita e al minuto 12 va già in vantaggio con Nikola Ninkovic: cross di Rincon e gol in testa del giocatore serbo classe 94. Il Milan prova una reazione e tra il 23 e il 26 va al tiro due volte: la prima con il difensore Romagnoli, la seconda con Bonaventura. Al 43' minuto è Niang ad andare al tiro in porta dopo lo scambio con Carlos Bacca, un po' in ombra oggi: il francese però trova la parata di Perin. La prima frazione, dunque, si conclude con il vantaggio dei rossoblù che hanno fatto circolare molto bene il pallone e hanno tenuto bene il vantaggio. Di contro, i rossoneri hanno giocato un pò sotto ritmo rispetto al match contro la Juventus.

Il Milan parte fote nel secondo tempo e al 52' ci prova Bonaventura: la rasoita dell'ex Atalanta viene respinta in angolo da Perin. Minuto 53', batti e ribatti in area rossoblù dopo il tiro Locatelli: si salva ancora il portiere del Grifone. Al minuto 57 c'è l'episodio che può cambiare la partita, Paletta interviene in maniera sciagurata su Rigoni e Banti non ha dubbi: espulsione diretta per l'ex difensore del Parma che lascia i suoi in 10 uomini. Minuto 61' De Sciglio salva tutto su Simeone. Minuto 69', tiro a giro di Rincon: brividi per Donnarumma. 74', tiro di Kucka: para sicuro Perin. Minuto 76', gran palla di Bonaventura per Poli che entra in area ma conclude fuori. Minuto 80', arriva il 2-0 del Genoa: cross radente dalla destra di Lazovic e l'ex Kucka per non fare intervenire Pavoletti batte il proprio portiere con un intervento maldestro. Minuto 83', tiro di Bonaventura: palla alta. Minuto 86' il Genoa cala il tris con Pavoletti che sfida Romagnoli, lo mette a sedere, e poi batte Donnarumma con un preciso tiro di destro. Minuto 89, gol di Rigoni su assist di Laxalt: annullato per fuorigioco. Non succede più nulla fino al 94': il Genoa si porta a casa tre punti importantissimi, mentre il Milan subisce una battuta d'arresto inaspettata.

Commenti

Gianca59

Mar, 25/10/2016 - 23:32

Delusione MIlan: gioca bene in allenamento con la Juve, le busca in campionato dal Genoa. Dove vuole andare ?

Malacappa

Mer, 26/10/2016 - 01:07

Vedi che vincere con la juve porta sfiga senno'chiedetelo all'inter