Milano si risolleva in Italia Brodino per i guai europei

Nella sua fortezza, davanti a novemila persone che ancora le credono, l'Emporio Armani beve una tisana corroborante, strapazza (87-65) Venezia che sembrava pensare soltanto al tiro a segno (10 su 33 da 3!) che ha fatto poco per farci credere che sarà una rivale da scudetto per i favoriti anche balbettanti di questo inizio. Trentasettesima vittoria consecutiva in campionato nel castello di Assago, serata per ritrovare sorrisi con Matamoros Gentile (19 punti), poi Barac (protagonista nel dominio a rimbalzo contro il povero Owens), Hummel (19) e, finalmente, anche Lafayette (13). Abbastanza per agguantare Pistoia che però gioca stasera a Cremona, un tonico pensando alla gara per la sopravvivenza in Eurolega di giovedì contro l'Efes, sgombrando la mente prima del viaggio ad Atene e alla trasferta di Cantù.Giornata di profonda meditazione per Sassari dopo il licenziamento dell'allenatore che gli ha dato scudetto e trofei. Stasera i campioni affronteranno Pesaro e domani conosceranno Marco Calvani, al rientro dal viaggio d'istruzione americano, la nuova guida che ha vissuto a Roma, dopo la finale scudetto nel 2013, una situazione più o meno simile a quella del Romeo Sacchetti sorpreso dall'esonero, anche se le cose stavano andando davvero male perché cambiare tanto mette gli allenatori sempre nei guai.Risultati 8^ giornata: Reggio Emilia-Trento 69-65; Varese-Bologna 82-75; Avellino-Brindisi 83-81 dts; Torino-Capo d'Orlando 69-71; Caserta-Cantù 71-73; Milano-Venezia 87-65. Oggi: Sassari-Pesaro e Cremona-Pistoia (diretta su sky).Classifica: Pistoia* e Milano 12; R. Emilia, Trento e Venezia 10; Brindisi, Varese, C. d'Orlando, Sassari* e Cremona* 8; Caserta, Avellino e Cantù 6; Bologna, Torino, Pesaro* 4. (* una in meno).