Mondiale 2018, la Germania detta le regole: no a sesso e talpe, sì alla birra

Il commissario tecnico della Germania Loew sarà inflessibile con i suoi giocatori al Mondiale in Russia. Dal rispetto delle regole, all'evitare di diffondere notizie sulla nazionale, fino ad arrivare all'astinenza da sesso

La Germania di Joachim Loew giocherà da campione in carica il Mondiale in Russia con l'obiettivo, naturlmente, di ripetersi. La nazionale tedesca è una delle grandi favorite alla vittoria finale, insieme a Brasile e altre nazionali molto quotate, ma per essere una squadra vincente ci sono delle regole da rispettare e su questo la Germania è davvero inflessibile. Il primo comandamento nello spogliatoio di Loew è il rispetto: "I ragazzi conoscono bene le nostre indicazioni di comportamento. Sanno quali sono le nostre ambizioni e quali i nostri compiti. Da solo nessuno può diventare campione del mondo, siamo tutti pezzi di un puzzle. "Ognuno deve essere consapevole del proprio ruolo all'interno della squadra. L'ego personale deve essere placato.

Nel ritiro della Germania saranno assolutamente vietati abuso ed uso dei social network e bisognerà stare molto attenti anche alla fotografie, Ozil e Gundogan immortalati con Erdogan insegnano. La nazionale di Loew effettuerà un ritiro in Italia ad Appiano, in Trentino, e in questo caso sarà possibile avere un contatto diretto con mogli, fidanzate e figli. In Russia, però, tutto sarà differente dato che i parenti dei calciatori non voleranno con la nazionale e saranno assolutamente vietate notti di passioni per evitare cali di concentrazione. Sarà invece permesso bere un boccale di birra o un bicchiere di vino: anche in questo caso, però, con ritegno e senza esagerare. Infine, non saranno tollerate talpe e se dovessero uscire notizie riservate i calciatori responsabili rischierebbero l'esclusione dalla nazionale.