Montella: "Lasciare il Milan fa male"

Dopo l'esonero Montella si sfoga su Instagram: "Ho fallito". E di fatto adesso toccherà a Gattuso cercare di mettere le mani sul quarto posto che significa Champions

Dopo l'esonero è il momento di tirare le somme. Vincenzo Montella chiude la sua esperienza al Milan con un gap di 11 punti dalla zona Champions e soprattutto con una squadra che di fatto non è mai decollata insieme all'"aeroplanino". C'è amarezza nelle parole del tecnico. L'esonero è il sunto di un progetto fallito: "Lasciare il Milan fa molto male", ha affermato. Poi prova a rivendicare quanto fatto finora e sottoliena la sua dedizione al lavoro: "Ho cercato e provato a dare tutto me stesso per questa società ma accetto la decisione presa -aggiunge l'ex tecnico rossonero-. Voglio ringraziare i giocatori e voi tifosi per i momenti belli che abbiamo passato insieme sperando che il Milan arrivi là in alto dove gli compete. Io evidentemente ho fallito ma continuerò a tifare per questi colori. Grazie a Forza Milan", ha affermato l'ormai ex tecnico rossonero in un messaggio su Instagram. Dell'era Montella restano due risultati: una SuperCoppa italiana in bacheca e un ritorno in Europa dopo anni di astinenza. Di certo l'obiettivo al termine di questa stagione era uno solo: entrare in Europa dalla porta principale, ovvero quella della Champions. Ma le prestazioni dei rossoneri hanno messo in discussione questo traguardo. Adesso tocca a Gattuso mettere nel mirino quel quarto posto che per il Milan può significare tanto.