Neymar, spunta il certificato medico dell'accusatrice. Lividi su gambe e natiche

La donna che ha accusato di stupro Neymar si sarebbe sottoposta ad un esame medico che avrebbe evidenziato un serie di problemi tra cui stress post traumatico dovuto al rapporto sessuale non voluto con l'asso del Psg

Questi ultimi due anni non sono stati affatto facili per Neymar che non ha vinto la Champions League con il Psg, che ha subito due infortuni scomodi in entrambe le stagioni, che ha deluso al Mondiale in Russia con il suo Brasile, che è stato declassato da capitano a "soldato semplice" in nazionale e che ora dovrà anche rispondere dell'accusa di stupro. Il tutto sarebbe avvenuto tre settimane fa, il 15 maggio, quando i due si sarebbero incontrati di persona dopo essersi conosciuti su Instagram. Il brasiliano e la ragazza avrebbero dunque consumato un rapporto sessuale contro la volontà della ragazza in questo hotel con l'ex Barcellona che è stato anche descritto come poco lucido al momento dell'atto.

Neymar ha subito respinto le accuse e ha alzato la voce: "Sono accusato di stupro, è una parola pesante, molto forte, ma è quello che sta succedendo. Tutto questo mi sorprende, è qualcosa di molto brutto, molto triste, perché chi mi conosce sa che tipo di persona sono, sa che non farei mai una cosa del genere". L'ex Santos è stato accusato di stupro da una ragazza sua connazionale di 27 anni e sarà ascoltato prossimamente dalla polizia di Rio de Janeiro per rispondere di accuse gravi e molto pesanti.

La donna, inoltre, si sarebbe anche sottoposta ad un esame medico, il 21 maggio, ovvero sei giorni dopo aver avuto questo rapporto non voluto con Neymar. Questa visita specialistica avrebbe evidenziato dolore, perdita di peso, ansietà, problemi gastrici post-stress ed ematomi causati da aggressioni su gambe e natiche. Dal Brasile, però, Globo fa notare come i primi legali disposti ad aiutare la donna abbiano abbandonato il caso poiché la donna avrebbe cambiato versione dei fatti. Da una "relazione" con Neymar, la ragazza avrebbe poi parlato di "stupro" e questo avrebbe convinto lo studio Fernandes e Abreu di San Paolo ad inviarle una lettera di rescissione del contratto.