Pallanuoto: agli Europei Settebello alla terza vittoria 15-5 alla Georgia

All'Europeo in corso di svolgimento a Budapest, la nazionale italiana di pallanuoto cala il tris sconfiggendo nettamente la Georgia per 15 – 5. Per il Settebello gara senza problemi contro una formazione avversaria che si è qualificata per la prima volta per la fase finale. Domani in vasca anche il Setterosa

Terza gara e terza vittoria per il settebello agli Europei ungheresi

Tutto secondo copione per i ragazzi di Campagna, impegnato oggi nella terza gara del girone eliminatorio degli Europei.

Gli Italiani hanno superato nettamente la modesta Georgia, che per la prima volta nella storia si è qualificata per la fase finale. La rassegna continentale registra così un bel tre su tre per gli Azzurri, che dovranno ora affrontare due avversarie più temibili come Grecia e Montenegro. In attesa della partita di stasera tra Montenegro e Romania, il Settebello si porta in testa alla classifica da solo con 9 punti, mentre la Georgia resta ancorata a quota 0.

L'avvio della gara che si è disputata in un orario davvero insolito per questo tipo di manifestazioni, le 11.30 del mattino, è stato abbastanza blando, poi la differenza tecnica e fisica tra gli Azzurri ed i Georgiani, squadra che schiera nelle sue fila molti naturalizzati, è andata facendosi vedere e dal 3 – 2 segnato dal tabellone al termine della prima frazione, si è saliti facilmente all' 8 -3 di metà gara ed al 13 – 4 con il quale le due formazioni hanno affrontato l'ultimo mini intervallo. L'Italia ha fornito una ottima prova nelle fasi in cui aveva conquistato la superiorità numerica, realizzando 10 reti su 15 tentativi, mentre Tempesti è stato scarsamente impegnato, e quando ha dovuto parare lo ha fatto con efficacia, lasciando poi il posto nel finale al compagno Del Lungo. Per quanto riguarda le segnature azzurre, in evidenza Aicardi e Figari, autori di una tripletta ciascuno, e prima rete del torneo continentale anche per Gallo, proprio in occasione del suo 29esimo compleanno. Lo stesso Gallo, nel dopogara ha voluto dedicarlo in primis all'altro azzurro Nora, che gli ha lasciato il posto in squadra a causa di un infortunio, proprio poco prima della partenza per gli europei.

Domani in vasca di nuovo anche le donne, con la nazionale italiana impegnata in un difficile match contro la Russia, che ha battuto la Spagna, campione mondiale in carica per 10 – 9, sfruttando al meglio un rigore dubbio concesso a solo 1 minuto dalla fine. Per il Setterosa ieri esordio facile contro la Francia, superata per 14 – 4.