Paura Cosmi, incendiata la sua auto: si tratta di corto circuito?

Cosmi è stato protagonista di una spiacevole situazione: la sua auto ha preso fuoco e ora si sta indagando se si tratti di un corto circuito o meno

Serse Cosmi, allenatore del Trapani, è rimasto molto scosso per via dell'episodio che ha visto coinvolta la sua automobile che, martedì notte, ha preso fuoco a Pizzolungo, paese in cui si è trasferito da quando allena i granata. Non è ancora chiaro se sia stata colpa di un guasto oppure una bruttissima intimidazione nei suoi confronti. Il tecnico umbro ieri sera ha diretto l'allenamento ed ha preferito tornare nella sua Perugia per stare vicino alla sua famiglia. L'ex tecnico di Livorno ed Udinese è parso molto scosso per l'accaduto. Il Trapani, attraverso un comunicato ufficiale, ha spiegato: "Il mister ha manifestato l’esigenza legittima di avvicinarsi alla propria famiglia per qualche giorno. Una richiesta condivisa dalla società”.

Secondo una prima ricostruzione fatta dai Vigili del Fuoco, che sono intervenuti sul posto, le fiamme sarebbero divampate dal vano batteria e non sarebbero state trovate tracce di materiale infiammabile. Anche la Digos sta indagando sull'accaduto e non si esclude che si possa essere trattato di un incendio di natura dolosa. Il corto circuito, al momento, sembra la pista più attendibile ed anche il tecnico è stato ascoltato in Questura per dare la sua versione dei fatti. Il Trapani non sta vivendo un buon momento e dopo la finale playoff persa lo scorso anno contro il Pescara, occupa l'ultimo posto della classifica insieme a Vicenza, Novara e Latina a quota 5 punti.


Commenti

XyXyXy

Gio, 06/10/2016 - 17:00

Un corto circuito in una super car a motore spento di notte...mmmhhhhh

XyXyXy

Gio, 06/10/2016 - 17:16

Secondo me lui ha sbagliato a rimanere a Trapani. Il campionato scorso con giocatori sconosciuti ha sfiorato il miracolo della serie A che non si è realizzato all'ultima partita dei play off. Quest'anno, dopo diverse cessioni, come potrebbe migliorare quel risultato che rimane il migliore della storia sportiva del Trapani? Doveva salutare e dire che più di questo non poteva fare e lasciare la panchina. Così si sono create aspettative impossibili da realizzare. Questa è una mia analisi tecnica che non c'entra nulla con fatti extra calcistici.