Ranieri pronto a tornare in pista: è a un passo dalla Sampdoria

Accordo imminente tra il club genovese e l'ex tecnico della Roma, che avrà il compito di portare i blucerchiati alla salvezza. Per Ranieri pronto un contratto biennale: battuta la concorrenza di Iachini e De Biasi

Claudio Ranieri ha detto sì alla Sampdoria. L'ex allenatore della Roma è vicinissimo alla panchina blucerchiata. Decisivo l'incontro in un ristorante della capitale tra l'artefice del miracolo Leicester e la dirigenza del club genovese guidata dal presidente Massimo Ferrero. Come scrive la Gazzetta dello Sport, al tecnico testaccino dovrebbe essere proposto un contratto biennale fino al giugno 2021. L'ufficialità è attesa nelle prossime ore. Ranieri prenderà il posto, come successo l'anno scorso alla Roma, di Eusebio Di Francesco. Potrebbe dirigere il suo primo allenamento a Bogliasco già nella giornata di sabato, o al più tardi lunedì. Il primo impegno ufficiale di Ranieri da tecnico della Samp sarà il 20 ottobre, giorno del suo compleanno, a Genova contro la "sua" Roma.

Disperata la situazione dei blucerchiati, ultimi in classifica con 3 punti frutto di una vittoria e sei sconfitte. Approfittando della pausa per le nazionali, la società genovese si è presa qualche giorno per scegliere con chi ripartire. Al casting hanno partecipato Gattuso, De Biasi e Iachini, ma a spuntarla alla fine è stato Ranieri. Agrodolci i suoi ricordi legati alla Samp e alla città di Genova. A Marassi, il 4 novembre 1973, il 22enne Ranieri fece il suo esordio da calciatore in un Genoa-Roma 2-1. Sempre al "Ferraris", e sempre contro i rossoblù, perse 4-3 il 20 febbraio 2011: al termine di quella partita, l'allora tecnico giallorosso diede le dimissioni. Ancora più bruciante la sconfitta contro la Sampdoria del 25 aprile 2010, un 1-2 all'Olimpico che costò ai giallorossi lo scudetto.

Un titolo sfumato sul più bello, a favore dell'Inter di Mourinho che avrebbe festeggiato anche la vittoria di Coppa Italia e Champions League per un irripetibile triplete. Eppure Ranieri, negli anni successivi, ha avuto modo di rifarsi. L'ex tecnico - tra le altre - di Fiorentina, Chelsea, Juventus e Inter è entrato nella storia del calcio grazie alla straordinaria vittoria della Premier League con il Leicester. Era la stagione 2015/2016. Le "Foxes" erano reduci da una salvezza strappata in extremis, Ranieri dalla fallimentare esperienza di c.t. della Grecia. Eppure, un'incredibile concatenazione di eventi portò il Leicester a vincere il titolo davanti a Tottenham e Arsenal. Poi, dopo le parentesi con Nantes e Fulham, il ritorno in Italia alla Roma, guidata al sesto posto.

Ora l'arrivo sulla panchina della Sampdoria. Con l'obiettivo di tirarla fuori dalla zona retrocessione.