Ranking Fifa, l'Italia perde un posto: ora è quindicesima

L'Italia perde una posizione e scivola al 15° posto del ranking Fifa, che presenta diverse novità a cominciare dalle primissime posizioni. In testa alla classifica l'Argentina scavalca il Belgio, mentre il Cile guadagna due posizioni e sale sul podio

Brutte notizie per il calcio italiano. Dopo le ultime due amichevoli (il pari con la Spagna e il ko subito dalla Germania) la nazionale azzurra perde una posizione nel ranking Fifa, passando dal 14° al 15° posto, con 959 punti. Diverse novità anche nella top 10: al comando balza l'Argentina, che scalza il Belgio con 1.532 punti contro i 1.352 dei Diavoli Rossi. Al terzo posto sale il sempre più sorprendente Cile che scavalca la Spagna. I campioni d'Europa in carica scivolano al sesto posto, scavalcati anche da Colombia e Germania. Chiudono la top ten Brasile, Portogallo, Uruguay e Inghilterra.

L’Argentina di Messi, dunque, è la nuova leader mondiale. Il Belgio dopo cinque mesi di primato lascia la vetta. Non è l’unico importante cambiamento ai vertici della classifica, visto che sul podio sale il Cile (1307) che guadagna due posizioni e ottiene un terzo posto che rappresenta il miglior piazzamento di sempre de "La Roja". Grossi passi avanti anche per la Colombia (+4), quinta con 1215 punti.

La nuova classifica evidenzia la crisi del calcio europeo. A pagare i progressi delle sudamericane, infatti, sono due big d’Europa. I campioni del mondo della Germania perdono una posizione e si ritrovano al quinto posto (1309), mentre scivolano di tre i campioni d’Europa della Spagna (1277). Una posizione in meno per Brasile (1251) e Portogallo (1184), rispettivamente al settimo e all’ottavo posto, mentre sale due gradini l’Uruguay di Tabarez, nono con 1158 punti. A chiudere la top ten l’Inghilterra di Hodgson che perde una posizione ed è decima (1112). Scivola di un posto l’Italia di Antonio Conte, che passa alla 15^ posizione. Davanti agli azzurri Austria, Ecuador, Turchia (+7) e Svizzera.

Ranking Fifa aggiornato al 7 aprile (prime 20 posizioni, tra parentesi le variazioni di posizione): 1) Argentina 1.532 (+1); 2) Belgio 1.352 (-1); 3) Cile 1.348 (+2); 4) Colombia 1.337 (+4); 5) Germania 1.309 (-1); 6) Spagna 1.277 (-3); 7) Brasile 1.251 (-1); 8) Portogallo 1.184 (-1); 9) Uruguay 1.158 (+2); 10) Inghilterra 1.069 (-1); 11) Austria 1.067 (-1); 12) Ecuador 1.019 (+1); 13) Turchia 983 (+7); 14) Svizzera 974 (-2); 15) Italia 959 (-1); 16) Messico 934 (+6); 17) Olanda 931 (-2); 18) Ungheria 925 (+1); 19) Romania 922 (-3); 20) Bosnia-Erzegovina 913 (+1).

Commenti

giovauriem

Gio, 07/04/2016 - 13:01

non è possibile che l'italia , calcisticamente sia 15° ma chi fa queste classifiche lo sa che la rubentus è una squadra italiana ? o forse ha visto il nome non italiano che finisce con la s , ha creduto che fosse una squadra argentina e per ciò i caballeros si trovano al 1° posto

Ritratto di gattofilippo

gattofilippo

Gio, 07/04/2016 - 14:30

@giovauriem - è la classifica delle nazionali no dei club.

giovauriem

Gio, 07/04/2016 - 15:55

gattofilippo , la classifica delle nazionali si muove(in salita o in discesa) con i calciatori dei club e visto che la nazionale italiana è sempre stata imbottita con i calciatori della rubentus , basta pensarci un poco da parte tua .