La risposta di vip e ultras agli sfottò contro Bonucci

Se ieri avevamo raccontato degli sfottò alla malattia del piccolo Matteo Bonucci, oggi è giusto raccontare anche le tante dimostrazioni di affetto

Non ci sono i webeti, per fortuna. E anche nel caso della malattia del piccolo Matteo Bonucci si rincorrono le dimostrazioni di solidarietà, al netto delle (rare) esibizioni di qualche sparuto deficiente. E così, se ieri vi avevamo dato conto degli incredibili sfottò rivolti a un calciatore e a un uomo preoccupato per la vita del proprio bambino, oggi è giusto raccogliere anche le tante attestazioni di affetto e di vicinanza che da ogni parte sono giunte al campione bianconero.

In rete sono tantissimi i personaggi più o meno famosi che twittano il proprio sostegno alla famiglia del calciatore. Dall'editorialista del Corriere Antonio Polito, che twitta "Forza Matteo", allo storico conduttore di Striscia Ezio Greggio, che esalta il gesto di Pualo Dybala, pronto ad abbracciare il compagno di squadra Leonardo dopo il gol.

Ma anche fra i tifosi, da mesi, si rincorrono i gesti di solidarietà: sin dalle prime giornate di campionato, tifoserie anche storicamente avversarie di quella juventina, come i romanisti e i napoletani, hanno lanciato messaggi di vicinanza al difensore bianconero, in uno slancio che travalica le differenze di "fede calcistica".

E per fortuna negli ultimi tempi le condizioni del piccolo Matteo Bonucci sembrano migliorare. L'operazione chirurgica a cui è stato sottoposto sarebbe andata bene e all'ultima partita della Juventus mamma Martina lo ha portato allo stadio scrivendo felice "Non c'è ansia che possa cambiar il futuro né rabbia che possa cambiare il passato".