Per il ritorno di Drogba al Chelsea mancano solo le firme

In casa Chelsea si sta per concretizzare un ritorno clamoroso, quello dell'ivoriano Didier Drogba. L'ex Galatasaray sembra vicinissimo ai Blues e, secondo alcune fonti, mancano solo le firme per ufficializzare l'accordo. Mourinho è alle prese anche con la situazione di Cech, che non vuole fare la riserva a Courtois

Didier Drogba

Grandi movimenti in casa Chelsea: i Blues sono sul punto di riaccogliere in squadra uno dei calciatori che ha militato più a lungo nella squadra londinese, diventandone uno dei migliori cannonieri, l'ivoriano Didier Drogba. Mourinho potrebbe quindi tornare a contare su un attaccante che è stato importante nella storia del club e che aveva lasciato la Premier League per approdare prima in Cina e poi nel Galatasaray di Mancini, con il quale ha giocato nell'ultima stagione.

Fonti inglesi dichiarano che l'affare è proprio in dirittura d'arrivo ed in giornata potrebbero essere apposte sul contratto le firme necessarie a farlo diventare esecutivo. Il ritorno di Drogba, permetterebbe a Mourinho di avere a disposizione un giocatore che, a dispetto dell'età, è sempre in grado di segnare molti goal e di tenere impegnati costantemente i difensori avversari, creando occasioni anche per i compagni. 

Il Chelsea potrebbe intanto cedere in Turchia il tedesco Marko Marin, lo scorso anno in prestito al Siviglia, che sembra destinato al Besiktas, ma deve risolvere anche il problema creato dal ritorno a casa del portiere belga Courtois, che dopo i due anni di prestito agli spagnoli dell'Atletico di Madrid, si appresta a difendere i pali del club londinese, con Peter Cech destinato a finire in panchina, fatto che il portiere ceco ha fatto capire di non gradire e quindi di pensare seriamente all'opportunità di una cessione.

Mourinho pochi giorni fa, nel corso di una conferenza stampa aveva dichiarato che la campagna acquisti del Chelsea era conclusa e si era detto molto soddisfatto degli arrivi e soprattutto di essere riuscito ad anticipare le mosse di altri club interessati agli stessi giocatori. Ora dopo l'arrivo di Fabregas, che torna in Premier dove aveva esordito con l'Arsenal, di Diego Costa, dai campioni di Spagna dell'Atletico, di Filipe Luis, Pasalic ed il ritorno alla casa madre di Courtois, l'ultimo tassello rappresentato dal ritorno di Drogba, che oltretutto conosce molto bene.

A far da contraltare a questi arrivi importanti, un addio altrettanto importante, quello di Frank Lampard, che dopo 13 anni trascorsi nel Chelsea, lascia il club e la Premier League trasferendosi oltreoceano nella squadra statunitense dei New York City con un contratto biennale. Nella formazione americana Lampard trova un altro ex interprete della Premier League, lo spagnolo David Villa.