Disfatta con il Bayern. Banda Garcia da record

Champions League: mai subite in Europa sette reti all'Olimpico. Tedeschi con gran gioco: Robben sontuoso. Per Gervinho gol e palo

Roma - Una serata da incubo come quella tristemente famosa di Manchester dell'aprile 2007, quando i giallorossi tornarono a casa con le ossa rotte, sette gol sul groppone e uno solo segnato. Un passivo mai subito dalla Roma all'Olimpico in una partita europea (finora solo il Real Madrid, per tre volte, aveva segnato al massimo tre reti). É la Champions, bellezza, si potrebbe dire parafrasando un celebre film con Humphrey Bogart, ma non si era mai vista una Roma così dimessa nell'era di Rudi Garcia – pure se ubricata dalla densità del gioco e dal maggior tasso tecnico dei bavaresi campioni di Germania.

Sarebbe facile ora parlare del nostro calcio che sbatte il muso in Europa rimediando spesso figuracce. Allargando il ragionamento, c'è però da ricordare che negli ultimi tre anni il Bayern Monaco ha collezionato in Champions due finali (una vinta e una persa) e una semifinale persa con il Real Madrid, mentre la Roma non era nemmeno iscritta nella Coppa europea meno prestigiosa. L'Italia più brillante, quella esaltata alla vigilia della sfida dell'Olimpico da Pep Guardiola (Juventus e Roma appunto), è ancora abbastanza indietro alle big del nostro continente, non solo per il portafogli da poter aprire in fase di calcio mercato, ma anche perché bianconeri e giallorossi sono impegnati a ricostruire una propria storia europea. In più si può aggiungere che gioia ed entusiasmo – le parole d'ordine dettate da Garcia alla sua truppa – non possono essere sufficienti di fronte a un divario così netto. Per competere a cosi alti livelli, serve ancora qualcosa e il tecnico francese ne è consapevole.

Una buona notizia era arrivata nel pomeriggio da Mosca, dove il Manchester City era stato rimontato dal Cska dopo aver collezionato un vantaggio di due reti nel primo tempo. Resterà l'unica, insieme all'Olimpico strapieno (oltre 62mila spettatori e record d'incasso vicino ai 4 milioni di euro) prima dell'imbarcata storica, parzialmente mitigata da un gol di Gervinho.

L'infortunio di Maicon in extremis (problemi a un ginocchio) toglie allo scacchiere difensivo di Garcia un elemento importante e di esperienza. Torosidis, nazionale greco, non ha lo spessore del brasiliano che stavolta, a differenza di quanto avvenuto nella sfida mondiale con la Germania iridata (ben rappresentata ieri nel Bayern), si evita la figuraccia.

La serata è subito in discesa per il Bayern con Robben (sontuosa la sua partita) che ridicolizza Cole – che si sta confermando la controfigura del giocatore ammirato al Chelsea oltre che l'acquisto meno azzeccato dell'ultima campagna acquisti giallorossa – e con un tiro a girare sorprende De Sanctis. La reazione della Roma è immediata quanto rapida e si ferma al tiro di Gervinho parato da Neuer. Poi riprende lo show dei tedeschi: Lewandowski, Muller, Gotze e Robben stordiscono la difesa giallorossa. A turno vanno in gol tutti (per l'olandese arriva addirittura una doppietta), con De Sanctis assolutamente colpevole in almeno due dei gol incassati.

Dopo 36 minuti e cinque gol realizzati, i tedeschi si fermano. Garcia toglie l'evanescente Totti e l'inguardabile Cole e con Holebas e Florenzi in campo si vede una Roma più sbarazzina.

Gervinho coglie un palo, segna un gol interrompendo l'imbattibilità di Neuer dopo 814' e viene erroneamente fermato in fuorigioco dall'assistente di Eriksson mentre stava per lanciarsi in porta. Ma nel tabellino marcatori del Bayern entrano anche gli ultimi due entrati (Ribery e Shaqiri) con le uniche due fiammate della ripresa. E il nuovo 1-7 è confezionato (vittoria record in una trasferta europea per il Bayern, fermatosi finora a un 5-0).

La resa dei conti fra due settimane, quando si vedrà se è stata solo una serata storta dei giallorossi o se conterà ancora il divario tecnico dei bavaresi.

Commenti

Solist

Mer, 22/10/2014 - 08:58

veni_vidi_figura_di_mmmmerda

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mer, 22/10/2014 - 09:03

Grande Germania grande Merkel Regina Maeter superiori in tutto, avete sconfitto una squadra di comunisti.

Ritratto di depil

depil

Mer, 22/10/2014 - 09:13

è solo una delle tante figuracce che presto sarà dimenticata da figuracce peggiori.

beowulfagate

Mer, 22/10/2014 - 09:35

Imbarazzante.Sembrava un incontro Renzi-Merkel.

cicero08

Mer, 22/10/2014 - 09:52

Solo alle 8, 50 ci viene data notizia di un tracollo pesantissimo che spegne sul nascere i sogni di tanti mediocri vanagloriosi. Ora De Santis prenda pure la parola e dica urbi et ofbi come la pensa davvero.

schiacciarayban

Mer, 22/10/2014 - 10:09

Ve lo meritate cari romani, anche qui colpa dell'arbitro? Abbassate la cresta siete solo una squadra mediocre con qualche colpo di fortuna ogni tanto...

Ritratto di Blent

Blent

Mer, 22/10/2014 - 10:25

il Bayern dovrebbe fare un torneo a parte

marvit

Mer, 22/10/2014 - 10:28

La Roma e Garcia sono andati in bambola. L'imbarazzante è che non si sono dimostrati all'altezza di proporre altre soluzioni tattiche da contrapporre agli schemi di gioco del pur forte Bayern. Sinceramente stimavo più all'altezza sia Garcia che la Roma..........

Libertà75

Mer, 22/10/2014 - 10:33

è colpa dell'arbitro?

Ritratto di kanamara

kanamara

Mer, 22/10/2014 - 10:37

Non ricevo il seganale tv da circa 4 giorni (e non l'ho vista): ieri sera ho meditato, guardando, Memoires of a Geisha dalle 21:00 alle 24:00; quando la Germania ha vinto 1-7, in Estate, in Brasile stavo ascoltando la partita con le cuffie-audio (per non sentire le grida di un bambino maleducato che vive nel condominio adiacente al mio... se ogni volta che elimino i disturbi/le interferenze superflue succedono queste cose: spero, che, poi, nessuno si faccia male!

Edu

Mer, 22/10/2014 - 10:40

Ora ho capito perché la Roma ci tiene tanto al nuovo stadio di Tor di Valle, hanno capito che prima o poi si dovranno dare all'ippica !!...e poi con tanti "ronzini" da sistemare......

stefano di ancona

Mer, 22/10/2014 - 11:16

Libertà75 - Francamente serti commenti lasciano sbigottiti. Juve roma è stata una partita equlibrata decisa da errori arbitrali (nemmeno l'ammissione di rocchi è sufficiente?), mentre la partita di ieri ha dimostrato il gap che c'è tra il bayern (e presumo anche i top team europei) e la roma (top team in italia). Che il nostro sia un calcio in declino è sotto gli occhi di tutti e basta vedere le partite del nostro campionato e quelle di altri campionati in termini di spettacolo, partecipazione del pubblico. invece di fare sterili polemiche, si dovrebbe lavorare per migliorare il nostro mondo del calcio.

yulbrynner

Mer, 22/10/2014 - 11:22

franco italiano che si finge tedesco... proprio da.omuncolo.. quale sei..visto che metti pure una partita di calcio in politica..e sei tuto da curare..definendo la Roma una squadradi comunisti ..fai PENA

linoalo1

Mer, 22/10/2014 - 11:29

Giustamente ridimensionata!Lino.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mer, 22/10/2014 - 11:36

beo hai ragione fate schifo ,,senza offesa.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mer, 22/10/2014 - 11:39

già il fatto che siati comunisti e poi anche nello sport, forse sarà perchè non avete l'animo tranquillo, questi fantasmi dei vostri avi quali Stalin e Togliatti vi tormentano l'anima e lo spirito e il fisico, cercate un buon esorcizzante, vedrete che starete meglio e come inizio vi consiglierei di non votare più per il PD italiano e vi sentirete già meglio.

Ritratto di cangrande17

cangrande17

Mer, 22/10/2014 - 11:46

E' stata una serata bellissima. Mi sono piaciute soprattutto le espressioni facciali di quell'incapace di Garcia e di quel bullo gonfiato di Totti. Finalmente una bella lezione di calcio, sperando che almeno stavolta tacciano e non si mettano a parlare di arbitri. 1-7 e tutti a casa, zitti, amen. RIDICOLI!

elalca

Mer, 22/10/2014 - 12:19

#franco-trier: la ringrazio perchè tra tutte le incertezze che ho in questo periodo lei mi ha dato una certezza: è un vero pirla!

Ritratto di bracco

bracco

Mer, 22/10/2014 - 13:30

Alla roma invece di inventarsi campionati ad hoc per chi la bastona, una squadra campione di vittimismo con un capitano ormai logoro e acido andassero loro a farsi un campionato su misura per manifesta inferiorità. ROMA 1-BAYERN 7 .....RISULTATO DA RETIFICARE, L'OTTAVO GOAL L'HA SEGNATO PAPA FRANCESCO CHE OGGI HA RICEVUTO I CAMPIONI TEDESCHI CON UNA BATTUTA ECCCCCEZZZIONALE, "PARTITA MERAVIGLIOSA"..HAHAHAHAHAH