La Russia non potrà partecipare ai Giochi invernali del 2018

Il Cio ha deciso per l'esclusione di Mosca dopo lo scandalo del "doping di Stato"

Una decisione era attesa ed è arrivata: il Comitato olimpico internazionale ha decretato che la Russia non potrà partecipare ai prossimi Giochi invernali che si disputeranno nella città sudcoreana di PyeongChang per via dello scandalo sul doping in cui sono rimasti implicati gli atleti di Mosca.

La bandiera russa in Corea non ci sarà e quegli atleti che vorranno comunque prendere parte alla competizione dovranno farlo sotto l'egida del Comitato olimpico, come "indipendenti". Nessuna medaglia andrà comunque al Paese, che nel medagliere rimarrà a zero, anche qualora esponeti russi dovessero arrivare a medaglia dopo avere ricevuto una dispensa per partecipare.

La decisione del Cio significa anche che la bandiera russa non sventolerà a PyeongChang e che l'inno non risuonerà in nessuna occasione. Ai funzionari governativi sarà proibita la partecipazione. La Russia era già stata esclusa anche dalle manifestazioni paralimpiche, con l'accusa di non avere fatto abbastanza per stroncare il "doping di Stato", ritenuto il caso più grave nella storia dei Giochi.

Commenti

LucaA75

Mar, 05/12/2017 - 21:37

scusate ma se gli atleti russi erano dopati e sono arrivati secondi ,significa che ci è arrivato primo era più dopato dei russi ? Se il CIO volesse fare qualcosa di veramente sportivo dovrebbe aprire indagini anche sulle altre nazionali e non solo sulla Russia perchè cosi ordina il magnate americano ungherese Soros. Saluti

LucaA75

Mar, 05/12/2017 - 21:39

scusate ma se gli atleti russi erano dopati e sono arrivati secondi ,significa che ci è arrivato primo era più dopato dei russi ? Se il CIO volesse fare qualcosa di veramente sportivo dovrebbe aprire indagini anche sulle altre nazionali e non solo sulla Russia perchè cosi ordina il magnate americano ungherese Soros.

Ritratto di Riky65

Riky65

Mar, 05/12/2017 - 22:51

Ma quale doping...falsità ad hoc.....chissenefrega del Cio ....la mano lunga della nato!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mer, 06/12/2017 - 00:35

E pensare che hai tempi dell'Urss, i comunisti europei spergiuravano che non esisteva il doping all'Est. Ora, contrordine compagni, al comando non c'è più un compagno duro e puro. Balordi prima e ora.

ANTONIO1956

Mer, 06/12/2017 - 06:49

E' semplicemente vergognoso. Il tutto rientra nella campagna di denigrazione che gli USA stanno conducendo contro la Russia. Ma da che pulpito viene la predica ....!! Se fossi nei russi mi metterei d'accordo con i cinesi e fuori dal CIO, fuori dall'ONU, fuori dal WTO e dal FMI...tutte istituzioni controllate dalla mafia massonica-ebraica americana.

brob67

Mer, 06/12/2017 - 09:46

CIO è solo l'ennesimo organismo in mano ad alcune lobbies: pensano di poter influenzare l'opinione interna dei paesi con le minacce. Hanno iniziato con le provocazioni colorate, poi con la presa dell'Ucraina mentre già imperversava la "questione" siriana, poi sono passati alle solite sanzioni economiche, quelle inventate per la prima volta per cercare di abbattere il governo di Mugabe molti decenni fa. ormai dimostrano solo di essere disperati. e questo è preoccupante perché chi è disperato può fare di tutto ed è molto pericoloso per tutti.....

brob67

Mer, 06/12/2017 - 09:56

poco più di due mesi fa la Wada ha assolto 95 su 96 atleti russi che erano stai accusati di doping.....quindi ora il CIO esclude la Russia dalle olimpiadi. Semplicemente basta smettere di seguire queste finte manifestazioni utili solo a distrarre la gente. Io penso in realtà che oggi il doping sia ampiamente praticato da tutti i paesi avanzati da un punto di vista della "scienza farmacologica"....e da questo punto di vista mi pare che le Big Pharma siao tutte in mano ad alcune lobbies....che risiedono in USA, Inghilterra, Francia Germania e Svizzera. il resto è condimento perle notizie

Pigi

Mer, 06/12/2017 - 10:02

Ah, ah. Loro sono puliti, i russi disonesti. Li avete visti i partecipanti alle gare di atletica di velocità? Hanno bicipiti grossi come meloni e uno si chiede: ma come gli sono cresciuti tanto i muscoli delle braccia, se i velocisti devono allenare principalmente le gambe? La risposta è che le sostanze che prendono non fanno distinzione e ingrossano tutto. Allora finiamola con questa ipocrisia: il più bravo è quello che riesce a risultare pulito e i russi sono ancora arretrati.

Ritratto di stenos

stenos

Mer, 06/12/2017 - 11:00

Perché gli altri non si dopano, veri Cina? Solita guerra infame contro Putin. @Leonida55. Perfetto, fanno vomitare.