Sarri punge la Juventus: "Superiore a noi anche politicamente"

Sarri ha parlato anche di Higuain alla vigilia del match contro la Juventus: "Ggli voglio bene e gli devo molto ma domani sarà un avversario come gli altri"

Il Napoli di Maurizio Sarri è pronto alla doppia sfida contro la Juventus di Massimiliano Allegri. Gli azzurri, infatti, ospiteranno per ben 2 volte, nel giro di 3 giorni, i bianconeri tra campionato e Coppa Italia. Il tecnico toscano in conferenza stampa ha presentato il match di campionato contro la prima della classe partendo dall'ex Higuain: "Non mi interessa quale sarà l'accoglienza del pubblico per Higuain, io gli voglio bene e gli devo molto ma domani sarà un avversario come gli altri, purtroppo è un po' più forte degli altri. Se dovessi incontrarlo lunedì mi farà piacere, domani non mi interessa. L'abbraccio dell'andata? Quando il Pipita è venuto verso di me ero concentrato su altro poi ovviamente l'ho abbracciato, sa cosa penso di lui e non ho bisogno di un gesto per dimostrarglielo".

Sarri ha poi parlato di rimpianti ed ha riservato una stoccata alla Juventus: "È chiaro che in una stagione in cui sei secondo o terzo ripensi a certi episodi e magari immagini che potevi essere più vicino alla capolista ma poi valuti con equilibrio la situazione e capisci che la Juve è avanti perché ha qualcosa in più sotto tutti i punti di vista che posso portare punti ad una squadra. La Juve è avanti a tutti anche politicamente, nei rapporti, ma lo è principalmente sul campo".

Commenti

carlo19361

Dom, 02/04/2017 - 08:47

A Napoli la più grande pernacchia sarebbe se a vincere fosse la Juve, allora si che molti potrebbero dire questa pernacchia è veramente fatta bene.