Sfuma l'arrivo di Astori che passa alla Roma, e tra la Lazio ed i suoi tifosi sale la tensione

Il caso Astori sta creando notevoli problemi tra la Lazio ed i suoi tifosi. Nella notte c'è stata una discussione dai toni molto aspri tra il ds Tare ed un gruppo di ultrà. Intanto per il passaggio del difensore cagliaritano alla Roma si attende solamente l'ufficialità

Igli Tare d.s. della Lazio

La situazione in casa Lazio tra il presidente Lotito e parte dei tifosi biancazzurri era già abbastanza problematica con ripetuti scambi di accuse tra le parti. Ora, a gettare benzina sul fuoco, è arrivato il caso Astori, con il difensore centrale del Cagliari che sembrava vicino a passare alla Lazio e che invece nella giornata di oggi dovrebbe diventare ufficialmente un giocatore della Roma, che vincerebbe così questo primo derby stagionale con i biancazzurri.

È stata dunque una notte molto agitata per il ds Tare, che non appena venuto a conoscenza della mossa giallorossa, ha cercato di recuperare il terreno perduto nei confronti dei cugini, con un incontro con il ds rossoblù Marroccu, le due formazioni sono entrambe in ritiro in Trentino in località vicine, ma il Cagliari, che ha fatto firmare al difensore il prolungamento del contratto, ha dichiarato di aver ritenuto chiusa la trattativa con la Lazio nel pomeriggio, ed ora sta trattando con la Roma, con la conclusione che dovrebbe arrivare, secondo tutti gli esperti di mercato, nella giornata odierna.

Al termine dell'incontro con i gruppi di ultrà, nel quale Tare ha cercato di calmare gli animi spiegando quale era stata l'evoluzione della trattativa, e che esistevano ancora margini per l'acquisto, con la decisione demandata al giocatore, il da laziale ha promesso le sue dimissioni al termine del mercato, nel caso il mercato stesso non dovesse essere soddisfacente. Nella mattinata di oggi Tare è poi rientrato a Roma, e segue dalla sede della Lazio l'evolversi della situazione e delle altre operazioni mercato. Nella capitale continuano però le proteste dei tifosi che si fanno sentire anche sui social network non risparmiando nessuno in società, ad iniziare dal presidente Lotito.

Per il difensore cagliaritano, come detto, siamo alla definizione degli ultimi dettagli prima delle firme, e si parla soprattutto della modalità della cessione che potrebbe avvenire sia in via definitiva che con la formula del prestito con obbligo di riscatto da parte della Roma ad una cifra totale di 8 milioni. Certamente la mossa di Astori di rinnovare il contratto con la società, come auspicato dal ds Marroccu, ha messo gli isolani in una migliore posizione per trattare la cessione del proprio giocatore, e la trattativa in fase finale presuppone un "si" del giocatore stesso alla Roma, dove disputerebbe anche la Champions League: un'occasione sicuramente da non perdere.

La Lazio, che oltre ad Astori sta seguendo con attenzione da vari giorni anche l'olandese De Vrij, cercherà ora di spostare tutte le sue pedine proprio sul nazionale "orange", che in questo caso è conteso non da altre squadre italiane, ma da formazioni estere tra le quali spiccano i tedeschi del Borussia Dortmund.