La Roma beffa la Lazio nel derby di calciomercato e prende Astori

Nel derby romano del calciomercato la Roma beffa la Lazio, acquistando Astori dal Cagliari. Sul difensore aveva puntato forte anche la formazione di Lotito, ma il prolungarsi delle trattative ha portato all'inserimento dei giallorossi

Davide Astori

A Roma è derby anche nel calciomercato; la Lazio per rafforzare la sua difesa aveva puntato forte sul difensore centrale del Cagliari e della nazionale Astori, e dopo una lunga fase nella quale il Cagliari aveva risposto picche, negli ultimi giorni le due società avevano iniziato a parlare dell'affare, senza però trovare nessuna intesa, sia sulla cifra in ballo che sulle eventuali contropartite tecniche da mettere a disposizione della squadra di Zeman.

Lotito puntava forte sulla volontà del giocatore, che si era espresso per il passaggio alla formazione biancazzurra, e contava di mettere a segno il colpo con una trattativa faccia a faccia da effettuare con il presidente sardo Giulini, durante la riunione di Lega. Lo stallo della trattativa ha però permesso l'inserimento della Roma, altro club certamente gradito al difensore, sia perché gli permette di lottare per lo scudetto, che di giocare in Champions League, avendo così una maggiore visibilità anche per quanto riguarda la nazionale. 

Il primo passo dell'accordo è stato il rinnovo del contratto con i sardi, che è avvenuto con un triennale, e poi il passaggio alla corte di Garcia. La formula del trasferimento è quella ormai più in voga nel calciomercato italiano, il prestito, con diritto di riscatto per i giallorossi, i quali verseranno subito due milioni di euro al Cagliari e si aggiudicheranno poi il giocatore a titolo definitivo con altri sei milioni. Nella giornata di oggi, messi a punto gli ultimi dettagli arriverà la conferma ufficiale, con il giocatore che potrebbe anche partire per gli Stati Uniti dove la Roma è impegnata in una serie di amichevoli internazionali.

Per Lotito e la Lazio a questo punto non resta che puntare forte sulla conclusione dell'altra trattativa riguardante la difesa e portare a Roma il nazionale olandese De Vrij del Feyenoord, tenendo presente che anche su di lui ci sono le richieste di altre squadre, sia inglesi che tedesche. L'affare sfumato darà certamente altri appigli ai contestatori del presidente biancazzurro, accusato da una parte di tifoseria di non fare abbastanza per rinforzare la squadra, che è finita fuori dalle posizioni che garantiscono l'Europa. 

La Roma, intanto, è alle prese anche con altre problematiche di mercato, che riguardano sia Benatia che Gervinho. Per il difensore sembra che le ipotesi di cessione siano tramontate, mentre il mancato arrivo di Gervinho non riguarda problemi di contratto, ma solamente problemi familiari, come è stato confermato da Mauro Baldissoni, direttore generale della società. Lo stesso dirigente parla anche delle ambizioni della società, dicendo che la Roma punta a vincere già in questa stagione e gli inserimenti nella rosa di giocatori bravi, servono a questo scopo.

Commenti
Ritratto di depil

depil

Ven, 25/07/2014 - 09:34

Ricordo al buon Claudio Borghetto che sta scrivendo di Astori che a Roma andrà a fare la riserva della riserva e non del novello Nesta o Maldini decine e decine di altri. Astori è un buon operaio del pallone niente di più niente per cui scaldarsi anzi sarà lui ad andare a scaldare la panchina giallorossa.