Spalletti punge Mazzarri "Ha sempre paura, anche quando vince"

Querelle dopo che il tecnico nerazzurro rimprovera al collega granata di avergli stretto la mano troppo debolmente: "Mazzarri ha sempre paura"

La partita fra Torino ed Inter, conclusasi con un inatteso 1-0 per i granata, fa registrare un altrettanto inatteso siparietto andato in scena dopo il fischio finale fra l'allenatore dei nerazzurri Luciano Spalletti e quello dei piemontesi Walter Mazzarri.

Il tecnico della Beneamata, sconfitto, si avvicina sportivamente all'avversario porgendogli la mano in segno di saluto e di congratulazioni per la vittoria. Mazzarri, però, afferra frettolosamente la mano di Spalletti e si dirige subito verso gli spogliatoi. Un gesto che ha provocato la reazione dell'allenatore toscano, pronto a stringere con vigore la mano di Mazzarri, come a volergli dire "così si fa".

Ai microfoni di Sky, poi, l'allenatore nerazzurro ha commentato così la vicenda: "Mazzarri sembrava timoroso ma ormai la partita era finita, cosa c’era da temere. Mi ha dato la mano in maniera timida, se me la vuoi dare me la dai, altrimenti niente. Sembra sempre che abbia timore anche quando vince le partite".Parole che non sono piaciute al mister dei granata che sempre in televisione ha commentato in modo piccato:"Ma perché ha fatto così? Non siamo mica al cinema, quando un avversario perde cosa si deve fare, cosa gli devi dire, gli dai la mano e basta ed è quello che ho fatto".

Quindi la stretta è stata ripetuta in favore di camera e questa volta il saluto fra i due tecnici è stato molto più cordiale.