A Torino uno striscione di Forza Nuova contro Balotelli: "Mario hai ragione, sei africano”

È stato appeso sui cancelli dell’Allianz Stadium da alcuni esponenti del partito di estrema destra. Il Coordinatore regionale Luigi Cortese ha spiegato che lo striscione ribadisce quello che lo stesso Balotelli ha detto

"Mario hai ragione, sei africano”. Sono le parole di uno striscione affisso sui cancelli dell’Allianz Stadium di Torino contro l'attaccante del Brescia Mario Balotelli. L’iniziativa è stata rivendicata dagli esponenti torinesi di Forza Nuova.

Domenica 3 novembre lo stesso Balotelli era stato vittima di cori razzisti da parte dei tifosi dell’Hellas Verona. All’inizio del secondo tempo l’attaccante aveva fermato il gioco e aveva lanciato il pallone contro la curva della tifoseria scaligera perché aveva sentito degli insulti discriminatori nei suoi confronti. Così, dopo aver sentito la testimonianza degli ispettori federali, il giudice sportivo aveva deciso di sospendere per un turno il settore “Poltrone Est” dello stadio Bentegodi, cioè proprio da dove erano arrivati i cori contro Balotelli.

L’episodio sembrava essersi chiuso ma invece è stato riaperto da Luca Castellini, coordinatore di Forza Nuova del Nord Italia e capo ultrà dell’Hellas Verona, il quale aveva sottolineato in un’intervista radiofonica che “Balotelli è italiano perchè ha la cittadinanza, ma non potrà mai essere del tutto italiano”. Castellini è stato poi oggetto di Daspo dall'Hellas Verona fino al 30 giugno 2030.

E poi si arriva alla scorsa notte quando alcuni esponenti torinesi di Forza Nuova hanno appeso ai cancelli dello stadio della Juventus lo striscione: "Mario hai ragione sei africano”. A questo proposito Luigi Cortese, Coordinatore regionale del partito di estrema destra, ha evidenziato che lo striscione vuole ribadire quello che lo stesso Balotelli ha detto. “Balotelli non è altro che un bambino viziato - ha spiegato Cortese - abituato ad avere tutto, e se qualcosa non gli va bene allora si attacca alla scusa del razzismo”. Inoltre, ha evidenziato che Forza Nuova non può accettare che si difenda un personaggio come l’attaccante del Brescia. “Quando ha bisogno di riscattare il suo nome ecco che scatta la trappola razzista - ha proseguito Cortese- e troviamo subito chi chiede a gran voce la sua convocazione in nazionale solo perchè è di colore".

Il governatore della Lombardia Attilio Fontana si è schierato in difesa dell’attaccante del Brescia. Al programma La Zanzara su Radio 24, ha evidenziato che “Balotelli è un italiano che sicuramente ha tutti i titoli per essere considerato tale”. Secondo Fontana, Balotelli sarebbe potuto diventare un ottimo giocatore di calcio, ma non lo è diventato. “Chi vive in questa regione, chi respira la nostra aria un pò inquinata e chi beve invece la nostra acqua purissima - ha concluso il presidente della Regione - è lombardo. Balotelli è lombardo al 100 per cento”.

Commenti

istituto

Mer, 13/11/2019 - 18:23

Esatto. Come da intervista del Maggio 2017 a La Gazzetta dello sport: " Prima di essere italiano sono africano. Se fossi prima italiano sarei BIANCO. " https://www.gazzetta.it/Calcio/Ligue-1/07-05-2017/balotelli-io-prima-africano-che-italiano-voglio-pallone-d-oro-200138937530.shtml

hellas

Gio, 14/11/2019 - 19:55

E com'è che a Torino non chiudono lo stadio??