Tour De France, quarta tappa: brutta caduta per Mark Cavendish

Il corridore dell'Isola di Man è stato chiuso in volata contro le transenne: per il britannico frattura all'omero e ritiro dal Tour. Sagan cacciato dalla giuria

Un altro grande protagonista della corsa costretto a lasciare per una brutta caduta. Dopo Alejandro Valverde nella crono di apertura, è il velocista britannico Mark Cavendish a dover abbandonare il Tour de France a seguito di un incidente avvenuto nelle battute finali della quarta tappa Mondorf les Bains – Vittel. A pochi metri dal traguardo, il corridore britannico del team Dimension Data è stato stretto contro le transenne dal campione del mondo Peter Sagan. Inevitabile e bruttissima la conseguente caduta sull'asfalto (PER GUARDARE IL VIDEO CLICCA QUI)

Durante le corse di ciclismo il pericolo è sempre dietro l'angolo: specialmente nei tratti di gara dove i corridori viaggiano a stretto contatto, in gruppo come in volata. E proprio nella volata con cui si è chiusa la quarta tappa è successo il fattaccio.

Sul traguardo di Vittel erano rimasti una decina di atleti a giocarsi la vittoria finale. I nomi erano i soliti, tra cui gli specialisti Sagan, Kristoff, Cavendish, Degenkolb e Demare. Proprio il francese di casa è riuscito a spuntarla grazie a un eccezionale colpo di reni davanti a Sagan e Kristoff, ma dietro di lui si è consumato l'incidente.

In assenza dei soliti "treni", lo sprint è stato davvero confusionario. A un certo punto i corridori si sono spostati sul lato destro della strada per trovare il corridoio giusto, ma nel farlo lo slovacco Peter Sagan ha chiuso contro le transenne il campione britannico Mark Cavendish.

Il portacolori dei team Dimension Data non è riuscito a evitare il contatto con le barriere, franando per terra con inaudita violenza. Nella caduta sono rimasti coinvolti altri due corridori, Degenkolb e Swift.

A Cavendish, reduce da una lunga assenza per mononucleosi, è stata diagnosticata la frattura dell'omero. Un incidente che gli è costato il ritiro dal Tour de France.

Pochi minuti dopo la fine della tappa, la giuria della corsa prima ha inflitto 30 secondi di penalità a Sagan per la spallata a Cavendish, poi lo ha addirittura estromesso dalla corsa con una decisione destinata a far discutere. Di conseguenza il suo secondo posto è stato assegnato a Kristoff, sul podio anche Greipel.

Commenti

guerrinofe

Mar, 04/07/2017 - 18:56

L'omerta vige nel mondo del ciclismo al peri dei sobborghi di Napoli. NESSUNO ammette ,vede conferma il gesto deplorevole e volontario di Sagan nel dare di gomito . eppure le immagini parlano.

Ritratto di stufo

stufo

Mar, 04/07/2017 - 19:17

Dove pensava di passare Cavendish è un mistero. Si è infilato dove non doveva ed è caduto.Stop.Il fatto è lui fa spesso volate "sporche" ma la passa sempre liscia (ricordate le polemiche quando Ferrari l'ha battuto ?.Anche quando si attacca alle ammiraglie o quando viene riammesso pur arrivando fuori tempo massimo. Anche Alessandra De Stefano non parla più solo di lui. Bravo, ma viziato.